Scopri l'offerta Prime!

Eccezionale scoperta: rinvenuta in Egitto tomba di una regina sconosciuta

Un team di archeologi ha portato alla luce la piramide di un’antica regina egizia sconosciuta insieme a mummie, manufatti e una serie di tunnel interconnessi.

La scoperta è stata fatta in una necropoli dell’Antico Regno a sud-ovest del Cairo ad Abusir, sede della piramide del faraone Neferefre, che regnò 4.500 anni fa. La tomba è stata trovata nel complesso funerario di Neferefre e si ritiene che la regina fosse la moglie di Neferefre. In una dichiarazione all’Agence France-Presse , il ministro delle Antichità egiziano Mamdouh el-Damaty ha chiamato la regina Khentakawess III, osservando che questa è la “prima volta che abbiamo scoperto il nome di questa regina che era sconosciuta prima della scoperta della sua tomba”. La tomba, che secondo un funzionario risaliva alla metà della V dinastia (2994-2345 a.C.), aveva un’iscrizione che indicava che la sua proprietaria era la “moglie del re”. Gli archeologi hanno anche trovato circa 30 utensili realizzati in pietra calcarea e rame.

Questa scoperta ci aiuterà a far luce su alcuni aspetti sconosciuti della V dinastia, che insieme alla IV dinastia vide la costruzione delle prime piramidi“, ha detto el-Damaty all’AFP.
La spedizione era guidata dall’Istituto ceco di egittologia, affiliato all’Università Carlo di Praga. Il leader del team, Miroslav Barta, ha dichiarato che la loro ultima scoperta è solo un’ulteriore prova di quanto sia maturo il sito di Abusir per ulteriori ricerche. “Questa è un’altra scoperta significativa negli ultimi anni (che) ha ripetutamente confermato che la necropoli di Abusir fornisce una serie di fonti uniche per la ricostruzione delle principali epoche della storia dell’antico Egitto“, ha detto Barta.

L’articolo Eccezionale scoperta: rinvenuta in Egitto tomba di una regina sconosciuta sembra essere il primo su Scienze Notizie.