Clima: il riscaldamento globale ‘favorisce’ i pinguini di Adelia

La ricerca degli esperti giapponesi.

I pinguini di Adelia, le specie più comune in Antartide, sono “più felici” senza ghiaccio marino. In uno studio pubblicato mercoledì sulla rivista Science Advances, un team di scienziati sostiene come questo uccello polare sia una delle poche specie che beneficia del riscaldamento globale, grazie alla rapida riduzione del ghiaccio marino antartico. I dati sulla popolazione dei pinguini nel continente mostrano come durante i periodi in cui il ghiaccio marino si riduce, le popolazioni di pinguini di Adelia aumentano, mentre nei periodi di crescita del ghiaccio, la riproduzione dei pinguini cala. La ridotta estensione dei ghiacci favorisce gli spostamenti dei pinguini consentendo loro di accrescere la varietà di alimentazione, ridurre la durata degli spostamenti necessari per raggiungere il cibo e dunque l’energia necessaria.

Pygoscelis adeliae and Pygoscelis papua. Brown Bluff colony.

I pinguini nuotano quattro volte più velocemente di quanto camminino – hanno dichiarato gli esperti. La minore estensione dei ghiacci, inoltre, consente a pinguini di respirare durante la caccia, non essendo costretti a raggiungere le crepe sulla banchisa. Ciò permette agli animali di cacciare meglio, aumentare la massa corporea e, di conseguenza, la riproduzione. “Questi pinguini sono più felici con meno ghiaccio marino – ha dichiarato il team di esperti.

L’articolo Clima: il riscaldamento globale ‘favorisce’ i pinguini di Adelia sembra essere il primo su Scienze Notizie.