Omicron: superato il picco di contagi in Sudafrica. ‘Nessun aumento rilevante di morti’

Il paese ha annunciato la fine di varie restrizioni, tra cui il coprifuoco notturno.

Il Sudafrica, il primo paese a rivelare la nuova variante del Covid-19 Omicron, ha annunciato di aver appena superato il picco dell’ondata di contagi senza registrare alcun aumento significativo del numero di morti. “Gli indicatori ci suggeriscono come il nostro paese abbia già superato la fase di picco della cosiddetta quarta ondata“, ha annunciato la presidenza in un comunicato nel quale spiega come verranno revocate diverse restrizioni, come il divieto di uscire dalle proprie abitazioni nelle ore notturne. “Abbiamo registrato una crescita marginale dei decessi nelle varie province“, aggiunge il comunicato. Le nuove infezioni sono calate di quasi trenta punti percentuali la scorsa settimana, rispetto alla precedente quando venivano registrato 127.753 casi. Nel frattempo i ricoveri sono calati in ben otto province su nove. “Nonostante la Omicron risulti molto trasmissibile, il numero di ospedalizzazione è rimasto inferiore rispetto alle ondate registrate in passato“, hanno aggiunto le autorità.

Omicron è stata identificata per la prima volta in Botswana e in Sudafrica alla fine di novembre ed in poco tempo si è trasformata nella variante dominante nell’area, provocando una crescita esponenziale di infezioni con più di 26.000 casi giornalieri a metà dicembre. Secondo l’OMS, oggi è presente in oltre cento paesi nel mondo. Viene contratta anche da soggetti vaccinati o già infettate. Ad oggi il Sudafrica rimane il paese più colpito con oltre 3,4 milioni di casi, 91.000 morti per Covid-19 e 13.000 casi nelle ultime 24 ore.

L’articolo Omicron: superato il picco di contagi in Sudafrica. ‘Nessun aumento rilevante di morti’ sembra essere il primo su Scienze Notizie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.