Dieta vegana per sportivi: i consigli dei nutrizionisti

Seguire una dieta vegana al giorno d’oggi non è poi tanto strano: sono sempre di più le persone che preferiscono evitare di mangiare carne, pesce e derivati animali e lo fanno nella maggior parte dei casi per ragioni etiche. Bisogna però essere consapevoli del fatto che un’alimentazione di questo tipo può provocare degli scompensi nutrizionali, perché escludere completamente qualsiasi cibo che sia di derivazione animale significa assumere molte meno proteine. Ciò può essere un problema per tutti, ma in modo particolare per gli sportivi che necessitano di un apporto proteico superiore alla norma per un corretto sviluppo della massa muscolare.

Vediamo dunque alcuni consigli per quelle persone vegane che praticano sport e che non vogliono commettere errori dal punto di vista alimentare.

Mangiare barrette vegane prima dell’allenamento

Prima dell’allenamento, gli sportivi necessitano di una buona fonte di energia ma è risaputo che le diete vegane sono spesso povere da tale punto di vista. Niente paura però, perché anche rinunciando a carne, pesce e derivati è possibile fare il carico di energia senza appesantire in modo eccessivo lo stomaco prima del workout. Basta ad esempio fare scorta di barrette vegane che si possono acquistare su FarmaOra e contengono frutta secca, zucchero ed altri ingredienti decisamente utili per trovare la carica giusta prima dell’allenamento.

Fare attenzione ai pasti ricchi di fibre

La dieta vegana è solitamente caratterizzata da un elevato contenuto di fibre, che la rende particolarmente indicata per coloro che vogliono perdere peso e rimettersi in forma. Per gli sportivi però questo può rivelarsi al contrario un problema, poiché le diete ricche di fibre hanno un altissimo potere saziante e dunque si avvertono maggiormente sullo stomaco. Per tale motivo, sarebbe sempre importante prestare attenzione e bilanciare bene i pasti, in modo da scegliere alimenti meno ricchi di fibre prima di effettuare l’allenamento, in modo da non rischiare di rallentare il processo digestivo.

Assumere degli integratori vitaminici e proteici

Gli sportivi già lo fanno, ma coloro che seguono una dieta vegana dovrebbero non sottovalutare questo aspetto. L’assunzione di integratori vitaminici può infatti rivelarsi davvero fondamentale per chi si sottopone a sforzi considerevoli e segue un’alimentazione restrittiva. Non solo vitamine però: anche le proteine spesso e volentieri necessitano di essere integrate, dunque sarebbe importante sottoporsi a delle analisi del sangue in modo da controllare l’eventuale presenza di qualche carenza nutrizionale. Gli integratori per lo sport e per chi segue diete vegane sono molti e si possono anche questi acquistare online, sempre su FarmaOra che offre una grandissima varietà di prodotti di alta qualità per ogni esigenza specifica.

Mangiare poco e spesso

Questo è un consiglio che vale per moltissime persone e non solo per i vegani. Mangiare poco e di frequente è infatti un’ottima abitudine, in quanto consente di facilitare il processo digestivo senza appesantire in modo eccessivo lo stomaco. Gli sportivi che seguono una dieta vegana possono trarre un grande beneficio da ciò, in quanto molti dei loro pasti potrebbero non essere indicati prima dell’allenamento ma se le quantità sono ridotte non dovrebbero esserci grandi problemi.

L’articolo Dieta vegana per sportivi: i consigli dei nutrizionisti sembra essere il primo su Scienze Notizie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.