Biossido di azoto record nel nord Italia. Le rilevazioni del satellite Sentinel-5P

La concentrazione del gas rilevata nello spazio il 15 ottobre scorso è risultata superiore rispetto ai dati di marzo.

In nuovi dati del satellite Copernicus Sentinel-5P, riguardo l’inquinamento dell’aria nel Nord Italia, hanno fornito un’istantanea preoccupante. Realizzata il 15 ottobre 2021, l’immagine mostra il livello di biossido di azoto (NO₂) nella Pianura Padana con concentrazioni superiori a quelle misurate agli inizi di marzo dello stesso anno. Il fenomeno è dovuto alla presenza dell’alta pressione che, influendo sulla circolazione atmosferica, ha provocato un notevole peggioramento della qualità dell’aria.

Biossido di azoto record nel nord Italia. Le rilevazioni del satellite Sentinel-5P

Copernicus Sentinel-5P è la prima missione satellitare lanciata con l’obbiettivo di monitorare la composizione dell’atmosfera terrestre. L’obiettivo è realizzare delle misurazioni precise della qualità dell’aria e di fattori esterni che la condizionano come le emissioni di gas serra, le eruzioni vulcaniche, oltre alle radiazioni ultraviolette e la concentrazione di ozono.

L’articolo Biossido di azoto record nel nord Italia. Le rilevazioni del satellite Sentinel-5P sembra essere il primo su Scienze Notizie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.