Antartide: un minerale ‘marziano’ nelle profondità dell’Antartide

Si tratta di jarosite, un minerale giallo-marrone scoperto per la prima volta sul pianeta rosso nel 2004 dal rover Opportunity della NASA.

Un minerale comune su Marte, e molto raro sul nostro pianeta, è stato scoperto a più di 1.000 metri di profondità nel ghiaccio dell’Antartide, secondo quanto riportato da Science. Questo minerale, di colore giallo – marrone, noto come jarosite, è stato individuato per la prima volta nel 2004 sul pianeta rosso, dal rover Opportunity della NASA. La scoperta ha destato sorpresa tra gli scienziati, visto che il minerale necessita di acqua per formarsi, oltre a ferro, solfato e potassio. Lo studio, condotto da un gruppo di ricercatori dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca, suggerisce che la jarosite si sia formata su Marte secondo lo stesso processo che avviene sulla Terra, ovvero dalla polvere accumulata in vecchi depositi di ghiaccio.

Antartide: un minerale ‘marziano’ nelle profondità dell’Antartide

La scoperta conferma l’ipotesi della presenza di grandi calotte polari che coprivano parte del pianeta rosso nel suo lontano passato geologico. Inizialmente, i ricercatori stavano cercando minerali che potessero indicare i cicli dell’era glaciale negli strati di un nucleo di ghiaccio lungo 1.620 metri. Per confermare l’identità del minerale, il team ha misurato il modo in cui ”assorbiva” i raggi X. Nelle profondità del ghiaccio sono state rinvenute solo piccole quantità di jarosite: particelle di dimensioni inferiori ad un ciglio o di un granello di sabbia.

L’articolo Antartide: un minerale ‘marziano’ nelle profondità dell’Antartide sembra essere il primo su Scienze Notizie.