3 attività educative da fare quest’estate con il tuo bambino!

Una gita in montagna, una passeggiata al parco, una giornata al mare ma anche un pomeriggio a casa possono essere tutte ottime occasioni per scoprire qualcosa di nuovo, per vivere una nuova avventura e aiutare il piccolo a guardare la realtà con occhi diversi. Come? Lo strumento più potente che abbiamo a disposizione è il gioco: è attraverso il gioco che il nostro bambino apprende cose nuove, con cui conosce per imparare, fin dai primissimi mesi di vita. Il modo in cui gioca cresce con lui: all’inizio il gioco è ”esplorativo”, cioè lo aiuta a conoscere le proprietà fisiche degli oggetti, per poi arrivare al “gioco funzionale” in cui usa i giocattoli come dovrebbero essere usati, prima di passare al “gioco simulato/simbolico” in cui impara che un oggetto può essere usato per rappresentare qualcos’altro.

Ecco tre suggerimenti di attività divertenti, all’insegna del gioco educativo, che possiamo fare insieme al nostro bambino durante l’estate, all’aria aperta oppure in casa, grazie a cui stimoleremo e alleneremo diverse competenze:

  1. SPIAGGIA CREATIVA
    Chi ha detto che per lasciare un segno serve per forza una matita? Quando siete in spiaggia, chiedi al bambino di disegnare spontaneamente forme o quello che preferisce sulla sabbia utilizzando il dito indice. Successivamente, puoi chiedergli di disegnare usando bastoncini, il manico del rastrello oppure della paletta. Dopo aver sperimentato il disegno libero, chiedigli di riprodurre i segni, le linee e le forme che gli proponi tu! Questa attività può essere replicata anche a casa, per esempio utilizzando la farina di mais!
    Mettere le mani nella sabbia o nella farina, essere libero di manipolarla e poi di realizzare quello che ha in mente è di estremo interesse e piacere per i più piccoli. Con queste attività stimoleremo la coordinazione oculo-manuale e miglioreremo il controllo del gesto per tracciare o disegnare. Per scoprire tanti altri giochi e attività per sviluppare la manualità fine: Scrivere per i più piccoli della collana QUID+.
  1. COM’E’ FATTA UNA PERA?
    Chiedi al tuo bambino di prendere una pera e di osservarla: sa com’è fatta una pera? Chiedigli poi, dopo averla tagliata a metà, di guardarla attentamente e di indicare qual è il torsolo, la polpa, i semi, la buccia, i sepali e infine il peduncolo. Un’attività di osservazione può essere realizzata anche in un ambiente esterno: ad esempio, quanti elementi con forme diverse ci sono in un albero? Osservare con attenzione un albero nel bosco durante una passeggiata porterà il bambino a vedere che ci sono tante forme diverse di uguale o diverso colore: il verde delle foglie, il rosso dei frutti, il giallo dei fiori, il marrone del tronco e così via.
    Questi giochi aiuteranno il nostro bambino a sviluppare quelli che vengono individuati come prerequisiti della logica, ossia imparare l’importanza di osservare prima di fare, capire il tipo di osservazione messa in campo e fare confronti. Per scoprire tanti altri giochi e attività per sviluppare l’intelligenza logico-matematica: Logica per i più piccoli della collana QUID+.
  1. MILLE VOLTI DEL MONDO
    Mentre visitate una città, un bosco o durante una gita in montagna, guardatevi attorno: scoprirete che nella realtà circostante si nascondono ‘diverse facce’. I fanali di una macchina possono sembrare due occhi e la carrozzeria la bocca di un volto. Oppure, i fiori su un albero possono essere disposti in modo da formare un viso sorridente e gioioso! O ancora, le nuvole in cielo possono sorridervi mentre passeggiate!
    Questo gioco stimola la capacità di attenzione e la creatività, e soprattutto aiuta il piccolo a guardare le cose da un punto di vista sempre nuovo. Per scoprire tanti altri giochi e attività per sviluppare l’intelligenza creativa: Creatività per i più piccoli della collana QUID+.

Attraverso il gioco e il divertimento, possiamo stimolare nei più piccoli le abilità logiche, la capacità di attenzione e di osservazione, la creatività e molto altro ancora. Giocare insieme stimola in modo naturale e profondo le sue diverse intelligenze, apprendendo con divertimento.