Venezuela: trovata arte rupestre appartenere ad una cultura sconosciuta

Gli archeologi in Venezuela hanno scoperto 20 siti di arte rupestre precedentemente sconosciuti, risalenti a migliaia di anni fa.

Un team archeologico in Venezuela ha scoperto 20 siti di arte rupestre risalenti a migliaia di anni fa nel Parco nazionale Canaima, nella parte sud-orientale del paese. Sebbene gli archeologi abbiano trovato simili disegni di arte rupestre in altre parti del Sud America, la nuova arte “rappresenta una nuova cultura precedentemente sconosciuta”, ha spiegato in un’e-mail José Miguel Pérez-Gómez , archeologo e ricercatore presso l’Università Simón Bolívar di Caracas e a capo del team. Alcuni di questi disegni, che i ricercatori chiamano “pittogrammi”, sono stati disegnati in rosso e raffigurano motivi geometrici come linee di punti, file di X, motivi a forma di stella e linee rette che si collegano tra loro per formare una varietà di disegni. Ci sono anche semplici raffigurazioni di foglie e disegni stilizzati di persone. Inoltre, alcune delle immagini, chiamate petroglifi, sono state incise nella roccia e mostrano anche una varietà di motivi geometrici. Non è chiaro perché le persone abbiano creato quest’arte. “È quasi impossibile entrare nella mente delle persone che vivevano così tanti [migliaia di] anni fa”, ha detto Pérez-Gómez, ma “sicuramente questi segni avevano un significato rituale”. Ad esempio, le diverse raffigurazioni possono essere collegate alla nascita, alle malattie, al rinnovamento della natura o alla buona caccia. I luoghi in cui è stata creata l’arte rupestre “molto probabilmente avevano un significato e un’importanza all’interno del paesaggio, proprio come le chiese hanno un significato per le persone di oggi”, ha aggiunto Pérez-Gómez.

Venezuela: trovata arte rupestre appartenere ad una cultura sconosciuta

Sebbene non si sappia esattamente quanto sia antica l’arte rupestre, un’arte rupestre simile in Brasile è stata datata a circa 4.000 anni fa. Tuttavia Pérez-Gómez pensa che gli esempi in Venezuela possano essere più antichi. Il Parco nazionale Canaima è un parco enorme, grande più o meno quanto il Belgio, che comprende foreste e terreni montuosi. Una delle sue caratteristiche più famose è il Salto Angel, la cascata più alta sulla terraferma al mondo . Il parco potrebbe essere stato il “ground zero” dove questa misteriosa cultura si è sviluppata per la prima volta, ha detto Pérez-Gómez, prima di disperdersi in luoghi lontani come il Rio delle Amazzoni, le Guyane e persino la Colombia meridionale, che ha arte rupestre simile agli esempi appena scoperti in Venezuela. I resti di ceramiche e utensili in pietra sono stati trovati anche nei 20 siti di arte rupestre e potrebbero essere stati utilizzati dalle persone che hanno creato l’arte rupestre, tuttavia sono necessarie ulteriori ricerche per affermarlo con certezza, ha affermato Pérez-Gómez. Inoltre, è probabile che vengano trovati altri siti di arte rupestre nel Parco nazionale di Canaima man mano che la ricerca prosegue, ha osservato. La ricerca è stata presentata al congresso archeologico preistorico “New Worlds New Ideas” tenutosi in Valcamonica, Italia, dal 26 al 29 giugno.

L’articolo Venezuela: trovata arte rupestre appartenere ad una cultura sconosciuta sembra essere il primo su Scienze Notizie.

/ 5
Grazie per aver votato!

Scroll to Top