Vacanze coi bambini piccoli: le mete migliori tra mare e montagna

Le vacanze coi bambini piccoli, si sa, per noi genitori possono non essere particolarmente rilassanti, per cui è importante scegliere le mete migliori, più adatte e coerenti con l’età dei propri figli, per evitare di uscirne più stanchi di prima. Le mete migliori, fra mare e montagna, quando dobbiamo portare in vacanza i bambini piccoli devono sempre coincidere con quelle che ci agevolano la vita, la quotidianità, per evitare che, dopo una vacanza, ne sia necessaria un’altra per riprendersi.

Prima di vedere insieme le mete migliori tra mare e montagna, bisogna fare alcune premesse. Prima di tutto, quando prenotiamo una vacanza in famiglia, per la sua buona riuscita, dobbiamo tener presente l’età dei bambini, le loro attitudini, interessi e passioni. Tutto questo ha un grande peso nell’individuazione della meta da scegliere per la vacanza, ed è importante tenere presente tutti i membri della famiglia. Meglio spezzettare il periodo di vacanza tra una meta ed un’altra, per accontentare le esigenze di tutti, che fare 3 settimane di fila in uno stesso posto, se questo soddisfa solo il desiderio di uno fra i fratellini e le sorelline. Pensiamo ai diversi stili di vita e modalità di intrattenimento e relax di un piccolo di 3 anni, uno di 6 ed uno in pre-adolescenza.

Vacanze e bambini: brevi consigli

Primo consiglio, dedicato a coloro che fossero indecisi fra una vacanza al mare ed una in montagna. In questi casi, in linea di massima, tra mare e montagna, quando si hanno bambini molto piccoli, la seconda è una meta più riposante, soprattutto per noi genitori e non solo per una questione di temperatura. Meglio optare per qualche giorno in più in montagna, a discapito le mare, anche se abbiamo acqua salata nelle vene. I ritmi più dilatati, le passeggiate nel verde, la minor confusione, ci aiuteranno a riprenderci dalle fatiche dell’anno, più del su e giù sul bagnasciuga alla ricerca di nostro figlio disperso sotto qualche ombrellone!

Secondo consiglio, dedicato a chi parte già “stanco”. Se abbiamo appena partorito ed abbiamo anche altri figli piccoli, cerchiamo in loco un aiuto, qualcuno che ci consenta di concedere le giuste attenzioni a tutti ma anche di ristorarci e riprenderci dalle fatiche della gravidanza. In questi casi, una vacanza senza spostamenti, che rimanga stanziale, è certamente la scelta migliore.

Terzo consiglio, riguarda il tema delle buone abitudini alimentari, da rispettare ovunque siamo. Pensando al delicato rapporto dei bambini piccoli con il cibo, dobbiamo sempre fare attenzione all’alimentazione dei bambini in vacanza. In estate è normale essere più elastici sia sugli orari di pranzo e cena sia su cosa mangiare, ma è importante ricordarsi i principi base per una corretta salute alimentare anche perché, una volta a casa, ripristinare le regole potrebbe non essere semplice.

vacanze con i bambini

vacanze con i bambini

 Le mete migliori in montagna

Cominciamo questo viaggio alla ricerca delle mete migliori, per le vacanze con i bambini piccoli, parlando della montagna. Sono molte le mamme e molti i papà che hanno scoperto la bellezza e la gradevolezza di trascorrere l’estate in montagna, solo dopo la prima vacanza con i bambini. Questo perché la quotidianità della vacanza in montagna è più semplice anche sotto l’aspetto della disponibilità di strutture family friendly. Alcune regioni, come ad esempio il Trentino, ne hanno fatto il loro core business!

La vacanza in montagna, per i bambini piccoli, ha molti vantaggi in termini di:

  • aria pulita
  • attività originali da fare all’aria parte
  • ritmi più dilatati

Se avete bambini particolarmente piccoli, sino a 3 anni circa, per la vacanza in montagna dovrete dotarvi (affittandoli direttamente in loco) di appositi passeggini da trekking o zaini porta bebè. E, per gli amanti delle bici, grazie a quelle elettriche, sarà semplice portarli al seguito, senza che pesino eccessivamente.

Sicuramente il Trentino Alto Adige ha, dal punto di vista di strutture ricettive e di attività dedicate ai più piccoli, l’oscar della vacanza in montagna. Non è una soluzione economica, va precisato, ma merita di essere provata, per poi decidere se ne vale la pena. In genere, non ce ne si pente!

Ecco le località per la montagna più gettonate:

Molveno

San Candido

Alpe di Siusi

Val Gardena

Val di Fassa

Val D’Ega

Cortina d’Ampezzo

Livigno

Madonna di Campiglio

 

Il fascino delle Dolomiti, i percorsi creati ad hoc per i bambini fra cascine, parchi giochi e masi, rendono  la vacanza in montagna, le escursioni ed il trekking, più a portata dei nostri figli. Questi saranno più motivati a macinare chilometri, in vista dell’obiettivo di giochi e strutture dal design accattivante, creati appositamente per loro.

Ciò non toglie che un po’ in tutta Italia ci sono dei percorsi naturalistici validi, adatti ai bambini. In tutte le regioni anche del Centro e del Sud, i si può far del trekking in famiglia, con gradi di difficoltà diversi fra loro. Vediamone una stretta selezione.

Escursioni e trekking:

Parco Nazionale dei Monti Sibillini

Pescasseroli

Valle dell’Orfento

Parco Nazionale della Sila

Parco Regionale del Monte Subasio

Parco Fluviale del Nera

 

Infine, ci sono splendide mete anche all’estero ma, se pensiamo a bambini particolarmente piccoli, in genere, si preferisce fare le prime esperienze in Italia, anche perché i lunghi viaggi in auto con i bambini possono essere estenuanti.

Ultima avvertenza per le mamme in attesa e per i bambini al di sotto dell’anno, sono fortemente sconsigliate alcune altitudini, che mettono in pericolo la salute. Per questo, prima di partire, è necessario confrontarsi con il/la ginecologo e pediatra, per avere la certezza che la meta individuata sia adatta.

vacanze con i bambini

vacanze con i bambini

 Le mete migliori al mare

Con i bambini piccoli, le vacanze che più subiscono una forte compressione in termini di relax, rispetto a prima dei figli, sono certamente quelle al mare. Esse, ante figlio, sono generalmente scandite da relax, bagno, lettura di libri, partite di racchettoni, aperitivi al tramonto. La maggioranza di queste cose, quando i bambini sono piccoli, devono cedere il passo ad altre attività: cambio di pannolino in spiaggia, andirivieni a seconda della fascia oraria, su e giù sul bagnasciuga con il passeggino, creme da spalmare … sino alla ricerca del bambino perduto nello stabilimento. Abbiamo semplificato con delle battute, ma non c’è genitore che possa dire altrimenti, sulla life experience al mare con bambini piccoli!

In spiaggia, a causa del sole cocente, non solo è necessario rispettare determinate fasce orarie, ma c‘è tutto un tema di gestione e attività quotidiane di preparazione per andare e tornare dal mare, che rischiano di appesantire le giornate. Per questo, una buona opzione è quella dei villaggi per famiglie: l’aiuto di un mini e baby club, ad esempio, aiuta a tenere controllati ed intrattenuti i bambini, per concederci un po’ di ristoro.

A proposito di riposo, quando si tratta di vacanze al mare, le famiglie in campeggio, quelle che scelgono questa formula, sono tante. Questo è un tipo di vacanza che richiede una predisposizione personale di tutti i membri del nucleo familiare. Andare in campeggio con i bambini è divertente ma non è la soluzione comoda per antonomasia, soprattutto in caso di figli piccoli.

Con i bambini piccoli al mare, dobbiamo optare per:

  • mare basso
  • spiaggia larga e sabbiosa
  • case molto vicine alla spiaggia
  • stabilimenti con strutture per bambini

In questo caso, sicuramente le regioni del sud e la riviera adriatica sono quelle più ricercate per le vacanze con i bambini. In generale, le regioni più amate, per questo tipo di vacanza, sono certamente l’Emilia Romagna, le Marche e la Puglia. La Sardegna, splendida ed anelata da sempre e da molti, pone il problema del traghetto o dell’aereo, quindi è una soluzione che rischia di essere più costosa, e non adatta a tutti, soprattutto in alta stagione.

Ecco le mete migliori per il mare:

Alassio

Riccione

Cattolica

Cesenatico

San Benedetto del Tronto

Roseto degli Abruzzi

Vieste

Porto Cesareo

Campo Marino

San Vito lo Capo

 

Sempre più famiglie scelgono anche le Isole Baleari come meta di vacanza estiva, con bambini piccoli. In particolare, l’isola di Ibiza offre spiagge adatte anche alle famiglie alle prime armi. I voli diretti e brevi aiutano gli spostamenti e li rendono adatti anche a chi si deve muovere con passeggini a seguito. Ormai molte coppie affittano anno per anno i noti studios, soprattutto tra giugno e settembre, in modo da non vivere la calca dell’alta stagione, potendosi godere la bellezza di ampie spiagge con i propri figli piccolini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.