Una Letteratura interdisciplinare e non convenzionale

Una Letteratura interdisciplinare e non convenzionale per abituare i ragazzi ai collegamenti fra le discipline

Abituare i ragazzi ai collegamenti fra le discipline è importante, fin dalla scuola secondaria di 1° grado, anche in vista della preparazione all’Esame di Maturità. Da qui nasce la sezione di Letteratura, Storia e Filosofia su Redooc, un percorso interdisciplinare e “non convenzionale”, a partire dalla scuola secondaria di 1° grado, ricco di mappe mentali per tutti gli stili di apprendimento.

L’interdisciplinarità come risorsa

All’interno del colloquio orale che costituisce l’unica prova dell’Esame di Maturità 2021 è prevista la costruzione di un percorso interdisciplinare a partire dall’analisi del materiale proposto dalla commissione. È evidente quindi la necessità di preparare i ragazzi e le ragazze della Scuola Secondaria di II grado a questo tipo di lavoro. Come? Abituandoli da subito a rintracciare i collegamenti tra le discipline studiate, che non vanno affrontate come blocchi separati e distinti, ma presentate in una visione d’insieme che permetta di cogliere le relazioni e i rapporti reciproci.

Il sapere è uno, non parcellizzato in tanti piccoli scompartimenti: questo valeva nel Rinascimento o per geni come Galileo, che furono contemporaneamente scienziati, letterati, filosofi e molto altro ancora, ma vale ancora oggi. Studiare Dante senza avere un’idea delle lotte di potere tra Guelfi e Ghibellini o leggere il Decameron senza sapere cosa rappresentò la peste del Trecento sarebbe come guardare la Gioconda ignorando tutto il resto della produzione di Leonardo, concentrarsi sul particolare e non essere in grado di ricostruire il quadro generale.

Da questa convinzione deriva la scelta di raggruppare in un’unica sezione tre materie: Letteratura, Storia e Filosofia. Così i collegamenti risultano evidenziati e sono uno stimolo allo studio. Scoprire che gli eventi storici hanno influenzato il pensiero e le opere di letterati e filosofi e saperne cogliere i legami di interdipendenza, infatti, può suscitare curiosità e desiderio di approfondire, gettando le basi per la costruzione di una vera conoscenza, che vada oltre il puro nozionismo.

Una proposta non convenzionale 

L’interdisciplinarità non è l’unica “arma” per incuriosire i ragazzi e le ragazze e rendere lo studio di materie come Letteratura, Storia e Filosofia più attraente. Per questo nelle lezioni, oltre alle informazioni principali sulla vita e le opere di un autore o sugli avvenimenti di un periodo storico ci sono approfondimenti anche “poco convenzionali”. Così dalla figura del cavaliere medievale si arriva al Cavaliere oscuro Batman, dall’Orlando furioso di Ariosto all’Opera dei pupi; così si legge Leopardi con gli occhi di D’Avenia e si studia la Resistenza guardando La casa di carta.

L’obiettivo è intercettare l’interesse dei ragazzi e delle ragazze, proponendo spunti e stimoli che possano spingerli ad approfondire l’argomento trattato. Questo permette di spaziare anche nel mondo dell’arte, del cinema, dei fumetti, favorendo la possibilità che ciascuno metta in gioco le proprie passioni e i propri talenti.

La filosofia di Redooc, infatti, è valorizzare i punti di forza di ognuno, nella convinzione che nessuno sia negato per lo studio, ma che tutti debbano trovare il proprio modo di imparare. La piattaforma è attenta al tema dell’inclusione e dell’accessibilità anche per studenti con DSA. Per questo, oltre alle funzionalità come il Text To Speech e la possibilità di personalizzare il font di lettura, le lezioni sono ricche di mappe mentali che aiutano a memorizzare i concetti fondamentali: ogni autore, periodo o filosofo ha la sua mappa da scaricare e stampare, uno strumento compensativo utile da personalizzare in base alle proprie esigenze. 

Interdisciplinarità, approccio non convenzionale e attenzione ai Bisogni Educativi Speciali: sono queste le caratteristiche della sezione dedicata a Letteratura, Storia e Filosofia su Redooc, per la scuola secondaria di 1° e 2° grado.