Un sito preistorico in Inghilterra potrebbe essere molto di vecchio di Stonehenge

Un cerchio di pietre preistorico in Inghilterra potrebbe essere stato eretto circa 700 anni prima dell’iconico monumento di Stonehenge.

Il cerchio di pietre di Castlerigg, situato nella contea nordoccidentale della Cumbria all’interno del Parco Nazionale del Lake District, è stato a lungo un’attrazione per i turisti e fu posto sotto tutela nel 1883, diventando uno dei primi monumenti preistorici del paese a ricevere la protezione dello stato. Si ritiene che il monumento sia uno dei cerchi di pietre più antichi delle isole di Gran Bretagna e Irlanda, di cui esistono centinaia di esempi conosciuti. L’Inghilterra comprende la maggior parte dell’isola della Gran Bretagna, che condivide con i paesi della Scozia e del Galles. Stime precedenti basate su prove circostanziali hanno collocato la costruzione del cerchio di pietre di Castlerigg intorno al 3000 a.C. o poco prima. Ma sul sito non è stato condotto alcun lavoro di datazione solido. Ora, l’archeologo della Cumbria Steve Dickinson ha gettato nuova luce sulla possibile età del monumento, proponendo, sulla base delle sue recenti ricerche, che almeno parte del cerchio di pietre sia stato eretto intorno al 3700 a.C. La parte a cui si riferisce Dickinson è conosciuta come il “Santuario”: un rettangolo di grandi massi, che misura circa 23 piedi per 15 piedi, che sporge al centro del cerchio di pietre dal suo interno orientale. Il lato settentrionale del rettangolo ha un ingresso largo circa sei piedi. Il lato orientale del rettangolo, invece, fa parte del cerchio di pietre e non sembra essere un’aggiunta successiva, secondo Dickinson. Sebbene la funzione del Santuario rimanga un mistero, la pianta e le dimensioni di questa struttura sono simili a quelle di molte piccole strutture in legno scavate in Irlanda – e una recentemente scoperta nella contea inglese dello Yorkshire – tutte datate al primo periodo archeologico del Neolitico, Dickinson ha detto. In Gran Bretagna e Irlanda, questo periodo durò dal 4300 a.C. al 3300 a.C. circa. L’archeologo ha condotto ricerche sui cerchi di pietre della Cumbria, nonché sulle relative strutture in legno, per almeno 20 anni e sta attualmente scrivendo un libro sull’argomento, concentrandosi su Castlerigg. Il Parco Nazionale del Lake District e la contea più ampia della Cumbria hanno una concentrazione particolarmente elevata di cerchi di pietre, con circa 80 di questi monumenti. Secondo Dickinson, il fatto che il Santuario mostri somiglianze con esempi di piccole strutture in legno del Neolitico antico provenienti dall’Irlanda è significativo. La datazione al radiocarbonio di queste strutture in legno suggerisce che la loro costruzione iniziò intorno al 3730-3660 a.C. e che il loro utilizzo terminò all’incirca tra il 3640-3600 a.C. Questa prova è uno dei motivi per cui Dickinson propone una datazione del Neolitico antico per la costruzione del Santuario di Castlerigg. “La prima parte della mia tesi a favore di un Castlerigg del primo Neolitico è che la struttura rettangolare di Castlerigg replica le forme di alcuni esempi irlandesi. Li monumentalizza in pietra. Questa monumentalizzazione della pietra è una caratteristica della transizione dal legno alla pietra ampiamente considerata da molti studiosi della preistoria come avvenuta in Gran Bretagna e Irlanda, dove recinti e cerchi contrassegnati con pali di legno furono trasformati o rimodellati in pietra”, ha detto. Un classico esempio di ciò è Stonehenge, situato nella contea del Wiltshire, nel sud-ovest dell’Inghilterra, dove le grandi pietre al centro del monumento oggi visibile (eretto intorno al 2500 a.C.) hanno caratteristiche – come i giunti a mortasa e tenone – che replicare quelli utilizzati nella carpenteria in legno. “La seconda parte della mia tesi del Neolitico antico a favore di Castlerigg è che il Santuario fu eretto intorno al 3700-3640 a.C., seguendo la vita d’uso delle strutture irlandesi”, ha detto Dickinson.

Un sito preistorico in Inghilterra potrebbe essere molto di vecchio di Stonehenge

La proposta di Dickinson non è stata ancora pubblicata in una rivista sottoposta a peer review e probabilmente richiederà ulteriori ricerche per confermarla. Ma se la teoria fosse corretta, daterebbe il Santuario a circa 700 anni prima della prima fase di costruzione di Stonehenge, avvenuta intorno al 3000-2900 a.C., molto prima che le grandi pietre facessero la loro comparsa. Questa fase iniziale prevedeva lo scavo di un fossato circolare e di argini, nonché l’erezione di pietre più piccole. Se il Santuario di Castlerigg risale al 3700 a.C. circa, quanti anni potrebbe avere il resto del cerchio di pietre della Cumbria? In assenza di prove di datazione, è “altamente probabile” che il Santuario e il cerchio di pietre siano della stessa, o simile, età neolitica iniziale, secondo Dickinson. Questo perché il Santuario è “parte integrante” del cerchio e non un suo elemento separato, ha detto il ricercatore. Inoltre, tre asce di pietra, probabilmente provenienti da siti di produzione di asce preistoriche nel cuore del Lake District, erano state precedentemente trovate dentro e vicino al cerchio di pietre, l’ultima nel 1875. Secondo Dickinson, la recente datazione al radiocarbonio di alcuni siti di produzione di asce del Lake District indica che esemplari nell’area di Langdale erano attivi intorno al 3900-3700 a.C. “Ciò suggerisce anche che il cerchio di pietre sia in anticipo”, ha detto. Sebbene la funzione e lo scopo originali dei cerchi di pietre in Gran Bretagna e Irlanda rimangano oggetto di dibattito, si ritiene generalmente che servissero a qualche tipo di scopo rituale o cerimoniale. In alcuni casi, come quello di Castlerigg, i ricercatori hanno collegato il monumento ai siti di produzione delle asce. “Ci sono una serie di teorie sullo scopo di Castlerigg”, ha detto Dickinson. “Ho menzionato le asce di pietra trovate lì: una teoria propone che il sito fosse un nodo per la distribuzione e la venerazione di queste asce. Le altre teorie più verificabili propongono che il sito fosse una sorta di ‘calendario’ in pietra [questo è stato proposto anche per le successive iterazioni di Stonehenge] e che lì furono fatte osservazioni astronomiche [proposto anche per Stonehenge]”.

L’articolo Un sito preistorico in Inghilterra potrebbe essere molto di vecchio di Stonehenge sembra essere il primo su Scienze Notizie.

/ 5
Grazie per aver votato!

Scroll to Top