Turbolenza aerea: rischi e impatti dei cambiamenti climatici

Turbolenza aerea: rischi e impatti dei cambiamenti climatici
Alcuni scienziati pensano che la turbolenza diventerà più comune a causa dei cambiamenti climatici. (Lina Mo/Shutterstock.com)

Il 21 maggio, un tragico incidente ha coinvolto un volo da Londra a Singapore, causando la morte di una persona e il ferimento di diverse altre a causa di una grave turbolenza. Sebbene eventi del genere siano rari, alcuni esperti ritengono che potrebbero diventare più frequenti in futuro.

La turbolenza è un fenomeno caratterizzato da improvvisi e irregolari cambiamenti nel flusso d’aria, generati da vortici e correnti verticali. Questi possono essere causati da vari elementi, come temporali, nubi dense e l’aria intorno alle montagne. Quando un aereo attraversa la turbolenza, può subire improvvisi cambiamenti di altitudine, simili a quando una macchina passa su un dosso sulla strada.

Esistono diversi tipi di turbolenza, tra cui la turbolenza in aria serena (CAT), che non è facilmente individuabile sui radar meteorologici. Questo tipo di turbolenza si verifica spesso nei getti d’aria dove si mescolano masse d’aria calda e fredda, ed è considerata particolarmente pericolosa perché può manifestarsi improvvisamente, senza preavviso visivo.

La turbolenza può rappresentare un pericolo per la sicurezza dei passeggeri a bordo degli aerei. Durante un episodio di turbolenza, la gravità ha meno effetto sul corpo umano rispetto al repentino movimento verticale dell’aereo, il che può causare lesioni e persino la caduta di oggetti non fissati. È quindi fondamentale mantenere la cintura di sicurezza allacciata durante tutto il volo.

Nonostante gli incidenti come quello recente con Singapore Airlines, le morti e le lesioni causate dalla turbolenza sono estremamente rare. Secondo la Federal Aviation Administration (FAA), tra il 2009 e il 2022 sono state riportate solo 163 lesioni gravi dovute alla turbolenza, con un picco di 18 casi in un singolo anno.

Alcuni scienziati ipotizzano che la turbolenza, in particolare la CAT, potrebbe diventare più frequente a causa dei cambiamenti climatici. Studi condotti dall’Università di Reading hanno evidenziato un aumento significativo della turbolenza grave nell’Atlantico settentrionale negli ultimi decenni, attribuito agli effetti dei cambiamenti climatici sui getti d’aria.

Secondo le proiezioni future, se i cambiamenti climatici proseguiranno come previsto, la turbolenza grave potrebbe raddoppiare o addirittura triplicare nei prossimi decenni. Pertanto, è importante essere consapevoli di questo rischio e prendere le dovute precauzioni durante i voli.

Tutte le informazioni fornite sono state verificate come corrette al momento della pubblicazione e potrebbero essere soggette a modifiche per garantire la precisione e l’aggiornamento dei dati.

Links:

L’articolo Turbolenza aerea: rischi e impatti dei cambiamenti climatici sembra essere il primo su Scienze Notizie.

/ 5
Grazie per aver votato!

Scroll to Top