Trovate le stelle più antiche dell’Universo nascoste nella nostra Galassia

Tre delle stelle più antiche del nostro universo sono state scoperte e per tutto questo tempo erano in agguato proprio sotto il nostro naso e viaggiavano nella direzione sbagliata

I corpi celesti sono stati rilevati dai ricercatori del MIT nell’alone di stelle che circonda il bordo lontano della nostra galassia, la Via Lattea, e si pensa che si siano formati tra 12 e 13 miliardi di anni fa, secondo un nuovo articolo pubblicato sulla rivista Monthly Notice. della Royal Astronomical Society. Si ritiene che l’universo stesso abbia circa 13,8 miliardi di anni, mentre il nostro sole ha solo 4,6 miliardi di anni, il che rende queste stelle tra le più antiche del cosmo. Si sospetta che queste stelle, soprannominate SASS (Small Accreted Stellar System stars), siano nate quando si stavano formando le primissime galassie nell’universo, ciascuna appartenente alla propria piccola galassia primordiale. Le stelle sono situate a circa 30.000 anni luce dalla Terra in luoghi diversi in una nuvola di stelle che avvolge i bordi esterni della Via Lattea. I ricercatori hanno scoperto anche altre tre stelle antiche, ma queste sono risultate leggermente più giovani. ” La teoria del Big Bang è la principale spiegazione su come ha avuto inizio l’universo. Nella sua forma più semplice, parla dell’universo come lo conosciamo, iniziando con una piccola singolarità, per poi espandersi nel corso dei successivi 13,8 miliardi di anni fino al cosmo che conosciamo oggi. Man mano che l’universo si espandeva, si raffreddava, alla fine abbastanza da consentire la formazione di particelle subatomiche e, successivamente, di atomi semplici. Nei primi minuti dopo il Big Bang si sono formati soprattutto idrogeno ed elio.

Trovate le stelle più antiche dell’Universo nascoste nella nostra Galassia

Le prime stelle dell’universo sarebbero quindi state costituite da pochissimo altro oltre all’idrogeno e all’elio, poiché gli elementi più pesanti come lo stronzio e il bario semplicemente non erano stati creati in quantità sufficientemente elevate: questi elementi sono forgiati nel cuore delle supernove stellari . Pertanto, le stelle che hanno basse abbondanze di stronzio e bario nei loro spettri luminosi potrebbero essere tra le prime nel nostro universo. Queste tre antiche stelle erano state originariamente osservate dal telescopio Magellano tra il 2013 e il 2014 e mostravano uno spettro molto povero di metalli, ma non erano ancora state analizzate in dettaglio. I ricercatori hanno poi determinato che queste stelle potrebbero effettivamente avere tra 12 e 13 miliardi di anni e che la loro composizione chimica corrispondeva a quella osservata in alcune galassie nane estremamente antiche. Questo, unito alla scoperta che le stelle sembrano muoversi attorno alla galassia nella direzione opposta alla maggior parte delle altre stelle, indica che potrebbero aver avuto origine altrove e essere state trascinate nella Via Lattea. I ricercatori hanno poi esaminato altre stelle antiche conosciute e hanno visto che anche molte di loro si muovevano in questo movimento retrogrado attorno alla galassia, viaggiando nella direzione sbagliata, un aspetto chiave. Sperano di trovare stelle SASS più antiche cercando stelle povere di metalli che viaggiano nella direzione opposta alla maggior parte delle altre stelle. Sperano anche di poter utilizzare queste stelle SASS per studiare la storia delle galassie nane da cui provengono.

L’articolo Trovate le stelle più antiche dell’Universo nascoste nella nostra Galassia sembra essere il primo su Scienze Notizie.

/ 5
Grazie per aver votato!

Scroll to Top