Trovata un’auto inabissata nel Trebbia: all’interno i cadaveri di quattro giovanissimi

Si era inabissata nel fiume Trebbia e al suo interno i soccorritori hanno recuperato i corpi di quattro ragazzi. La tragedia si è consumata nei pressi di Calendasco nel piacentino: è qui che l’auto sarebbe finita fuori strada nella serata del 10 gennaio andando evidentemente a finire nel fiume. Da ieri non si avevano più notizie dei quattro giovanissimi fino a quando, intorno alle 11.30, un pescatore ha notato la vettura in acqua mentre si trovava nella zona di Malpaga e ha lanciato l’allarme. Sul posto sono intervenuti i soccorritori del 118 insieme a vigili del fuoco arrivati con sommozzatori specializzati, e carabinieri. Non è stata ancora ricostruita nel dettaglio la dinamica dei fatti ma non sembrano esserci dubbi in merito all’incidente stradale che avrebbe fatto finire l’auto nel Trebbia.

Purtroppo per i ragazzi, tre maschi ed una femmina residenti tra Castelgiovanni e Borgonovo e tutti di circa 20 anni, non c’era più nulla da fare. Le autorità hanno effettuato tutti i rilievi del caso e stanno ora cercando di chiarire cosa possa essere accaduto ed effettuare un’accurata ricostruzione dei fatti. Sul luogo stanno operando i carabinieri del Nucleo investigativo di Piacenza insieme ai carabinieri delle stazioni di Borgonovo e San Nicolò. Al recupero dei corpi hanno invece lavorato i sommozzatori dei vigili del fuoco, un’operazione non facile considerata la temperatura gelida delle acque del Trebbia.

L’articolo Trovata un’auto inabissata nel Trebbia: all’interno i cadaveri di quattro giovanissimi sembra essere il primo su Scienze Notizie.