Scopri l'offerta Prime!

Scoperto un rarissimo anello di 5000 anni fa tra le rovine di un sito preistorico

Straordinaria scoperta quella annunciata dal Ministero del Patrimonio e del Turismo dell’Oman, frutto del lavoro congiunto di squadre di archeologi del Paese e dagli Stati Uniti. È stato rinvenuto un sito preistorico di almeno 5000 anni fa comprendente rovine di edifici in pietra, una tomba ed una serie di gioielli in argento, tra i quali uno splendido anello. La scoperta è avvenuta nel governatorato settentrionale di Al Batinah e permetterà agli archeologi di approfondire le conoscenze delle antiche culture mediorientali. Nel comunicato stampa diffuso nei giorni scorsi dal Ministero si sottolinea che il sito di Dahwa risale ad almeno 5000 anni fa, ovvero prima della prima età del bronzo, come spiegato dal professor Nasser al-Jahuri, l’archeologo che per primo ha scoperto il sito. Il più antico insediamento permanente nella regione è stato fondato da una comunità nota come cultura di Umm al-Nar.

Gli scavi del sito di Dahwa hanno rivelato le rovine di numerosi edifici in pietra tra cui magazzini, edifici amministrativi, edifici rituali e un edificio industriale per la lavorazione del minerale di rame, ha affermato il ministero. Ogni edificio è stato il primo del suo genere in Oman. Un edificio in particolare, però, si distingueva dagli altri: una tomba. Scavata dal professor Kimberly Williams della Temple University di Filadelfia, conteneva resti scheletrici, ceramiche importate e locali e gioielli, ha detto Williams nel comunicato. La sua squadra ha scoperto perline d’argento da una collana e da anelli.

Un anello d’argento aveva un sigillo distintivo inciso su di esso, ha detto Williams, ovvero un bisonte. Il simbolo apparteneva alle culture Harappa della Valle dell’Indo, un’antica civiltà situata a centinaia di miglia di distanza nell’odierna Pakistan e India. Analizzando l’anello più da vicino, il dottor Dennis Frienz ha scoperto che quattro antiche culture erano probabilmente collegate ad esso, in legame con popolazioni dalla Turchia, dal Pakistan e dall’India, dall’Iraq e dall’Oman. Le relazioni economiche e culturali tra questi popoli antichi fanno eco al moderno scambio globale di oggi, ha affermato.

L’anello d’argento è stato probabilmente usato come sigillo ed è uno dei più antichi del suo genere, ha detto il professor Jonathan Mark Kinnware nel comunicato. Anelli simili sono stati trovati in epoche successive, ma l’età di questo anello indica che le persone dell’età del bronzo erano più intelligenti e tecnologicamente avanzate di quanto pensassero gli esperti.

L’articolo Scoperto un rarissimo anello di 5000 anni fa tra le rovine di un sito preistorico sembra essere il primo su Scienze Notizie.