Scoperto nel deserto un antico relitto con un tesoro da milioni di dollari

La scoperta di una nave scomparsa cinquecento anni fa e ritrovata in un deserto dell’Africa sud-occidentale con monete d’oro a bordo è stata una delle scoperte archeologiche più emozionanti degli ultimi anni.

Il Bom Jesus (Il Buon Gesù) era una nave portoghese salpata da Lisbona, Portogallo, venerdì 7 marzo 1533. Il suo destino era sconosciuto fino al 2008, quando i suoi resti furono scoperti nel deserto della Namibia durante operazioni di estrazione di diamanti vicino alla costa della nazione africana. Quando affondò durante una violenta tempesta, era in viaggio verso l’India carico di tesori come lingotti d’oro e di rame. Sul Bom Jesus furono rinvenute duemila monete d’oro puro e decine di migliaia di libbre di lingotti di rame , quasi tutti intatti. Si ipotizza che il Bom Jesus sia affondato quando è stato trascinato troppo vicino alla riva durante una tempesta al largo della costa della Namibia, provocando la collisione dello scafo della nave con una roccia e l’inclinazione, ribaltando la nave. Quando le acque della costa si ritirarono, il Bom Jesus riemerse nel deserto. Le condizioni in cui è stata ritrovata la nave suggeriscono che la tempesta che ha causato il naufragio è stata particolarmente violenta, anche se l’assenza di resti umani (oltre ad alcuni frammenti ossei sparsi) nel sito suggerisce che la maggior parte dell’equipaggio a bordo sia sopravvissuto al naufragio o sia morto. al mare. Il dottor Noli, capo archeologo dell’Istituto di ricerca archeologica marittima dell’Africa meridionale , ha affermato che recentemente la costa è nota per le tempeste, quindi trovare un relitto non è stato sorprendente. Tuttavia, dopo una settimana dall’inizio degli scavi, fu ritrovato uno scrigno carico d’oro, con le monete che indicavano che proveniva da una nave portoghese scomparsa nel 1533. “Aggiunge un nuovo significato al concetto della nave carica di oro”, ha detto il dottor Noli a News Com , Australia. Ulteriori indagini hanno rivelato la scoperta di ciotole di bronzo e di lunghi pali di metallo che in seguito si sono rivelati canoni.

Scoperto nel deserto un antico relitto con un tesoro da milioni di dollari

La squadra del dottor Noli ha anche trovato un moschetto che, secondo le sue stime, aveva almeno 500 anni, e frammenti di metallo che rivelavano un naufragio sepolto nella sabbia. Sono stati rinvenuti anche bussole, spade, strumenti astrologici, canoni e persino una capsula del tempo. Sono state rinvenute anche monete d’argento. Sebbene si sappia poco sulla storia stessa del Bom Jesus , si ipotizza che la nave facesse parte di una classe di navi da guerra più grandi, più efficienti e più durevoli delle precedenti navi portoghesi e spagnole per facilitare il lungo periodo. spedizioni a distanza effettuate dalle flotte portoghesi durante questo periodo. Sulla base del contenuto del naufragio, il dottor Noli e altri studiosi ritengono che la nave fosse in rotta verso l’India occidentale dal suo porto di origine a Lisbona, in Portogallo, attorno alla punta meridionale dell’Africa, una rotta comune per navi portoghesi simili in questo periodo che trasportavano lo stesso carico. Oggi, il Bom Jesus è il relitto più antico e prezioso mai scoperto al largo della costa occidentale dell’Africa sub-sahariana. L’area in cui fu ritrovata la nave fu chiamata Sperrgebiet, o “territorio proibito”, dal nome delle centinaia di cercatori tedeschi che si avventurarono nella regione alla ricerca di diamanti . La società di diamanti DeBeers e il governo della Namibia conducono ancora un’operazione congiunta nell’area, e l’area rimane in gran parte nascosta. I resti del naufragio rimangono protetti dalla sicurezza mineraria, con un numero limitato di persone ammesse sul sito. È stata proposta un’idea per un museo, ma resta da vedere se verrà realizzata.

L’articolo Scoperto nel deserto un antico relitto con un tesoro da milioni di dollari sembra essere il primo su Scienze Notizie.

/ 5
Grazie per aver votato!

Scroll to Top