Scoperta nuova medusa con un arsenale di veleni unici

Una nuova specie di medusa è stata scoperta nelle profondità marine e potrebbe possedere veleni mai visti prima.

La nuova specie, denominata Santjordia pagesi , è stata scoperta a una profondità di 2.664 piedi vicino alle isole Ogasawara in Giappone, galleggiando attorno a un vulcano di acque profonde noto come Caldera di Sumisu. La nuova medusa, che è stata avvistata solo due volte, è una specie di medusa a forma di ombrello, che misura circa 4 pollici di diametro e con una croce rossa al centro del corpo, secondo un articolo pubblicato sulla rivista Zootaxa . Ciò ha ispirato il suo nome comune: Croce Medusa di San Giorgio. Gli scienziati hanno chiamato la medusa Santjordia pagesi per via del suo stomaco rosso brillante che ricorda la croce di San Giorgio. La medusa è stata catturata dalle profondità e il suo DNA è stato analizzato, il che ha rivelato che era così lontanamente imparentata con tutte le altre specie di meduse che gli scienziati hanno dovuto designare non solo un nuovo nome di specie ma un genere e una sottofamiglia completamente nuovi. “Abbiamo scoperto e descritto una nuova specie di meduse di acque profonde, che attualmente è stata registrata solo all’interno di una singola caldera vulcanica sottomarina ricca di minerali”, ha detto a Newsweek il coautore dell’articolo Dhugal Lindsay . “Era così diverso da qualsiasi altra cosa finora descritta che avevamo bisogno di erigere non solo un nuovo genere ma anche una nuova sottofamiglia per contenerlo. Lindsay è una ricercatrice presso l’Agenzia giapponese per la scienza e la tecnologia marina-terrestre. Poiché questa nuova specie è così diversa dal punto di vista evolutivo dalle altre specie scoperte dagli scienziati, suggeriscono che potrebbe contenere un cocktail di veleni drasticamente diverso nella composizione chimica da qualsiasi cosa vista in precedenza. “Questa medusa è sicuramente velenosa, poiché i tentacoli erano ricoperti di cellule urticanti.

Scoperta nuova medusa con un arsenale di veleni unici

“Non è stato ancora fatto alcun lavoro sul suo veleno, ma se fossero disponibili finanziamenti ci piacerebbe esaminarlo. Tutti i veleni sono possibili medicine e poiché questa specie è così diverso dagli altri, si potrebbe supporre che il veleno possa essere nuovo,” ha detto Lindsay. La Medusa della Croce di San Giorgio è per lo più trasparente, ad eccezione della sua caratteristica croce rossa, che si pensa renda più difficile per i predatori individuare qualsiasi cibo bioluminescente che la medusa ha nella sua pancia. La medusa è stata avvistata per la prima volta nel 2002 durante una missione di ricerca sulla Caldera di Sumisu utilizzando il veicolo telecomandato (ROV) Hyperdolphin, che ha catturato il campione e ha consentito l’analisi del DNA. Tuttavia, la specie non è stata più vista fino al 2020, quando è stata filmata dal KM-ROV ma è sfuggita alla cattura. È insolito che una nuova specie venga confermata dopo la raccolta di un solo esemplare, poiché molti animali vengono solitamente studiati per primi. Tuttavia, a causa dell’apparente rarità di S. pagesi , è stata designata come una nuova specie dopo che un singolo esemplare è stato catturato e un altro osservato. “Di solito, sono necessari almeno due esemplari di una specie per descrivere una nuova specie, anche se vengono fatte delle eccezioni. Siamo stati in grado di accertare da un secondo individuo campionato nel 2020, che il nostro esemplare olotipo non era un mutante e poteva essere tranquillamente usato per descrivere la specie”, ha detto Lindsay. I ricercatori sperano che ulteriori spedizioni al vulcano di acque profonde producano più avvistamenti di rare meduse. “Effettueremo ulteriori indagini all’interno delle caldere vulcaniche a marzo e di nuovo ad aprile. Tenete d’occhio questo spazio per ulteriori scoperte”, ha detto Lindsay.

L’articolo Scoperta nuova medusa con un arsenale di veleni unici sembra essere il primo su Scienze Notizie.

/ 5
Grazie per aver votato!

Scroll to Top