Sardegna: riportati alla luce 2 nuovi giganti di pietra risalenti a 3 mila anni fa

L’eccezionale scoperta è avvenuta nella necropoli nuragica di Mont’e Prama.

A Cabras nella necropoli nuragica gli archeologi hanno individuato i resti di 2 statue monumentali risalenti a 3 mila anni fa. Sono stati scoperti i torsi di due pugilatori con un grande scudo che copre il ventre e avvolge il braccio. Altri frammenti sparsi sono stati individuati dagli esperti. Queste due nuove statue si aggiungono all’ esercito di pietra di guerrieri, pugilatori vecchi di tremila anni che hanno reso famoso il sito in tutto il mondo. «Una scoperta eccezionale alla quale ne seguiranno altre», commenta il ministro della cultura Franceschini.

Sardegna: riportati alla luce 2 nuovi giganti di pietra risalenti a 3 mila anni fa

Giganti di Mont’e Prama sono antiche statue risalenti alla civiltà nuragica ritrovate casualmente nel marzo del 1974 in località Mont’e Prama nel Sinis di Cabras. Sono state scolpite ognuna a partire da un unico blocco di arenaria gessosa locale proveniente da cave distanti in linea d’aria sedici chilometri. “Due nuove gioielli si aggiungono così a questo gruppo statuario dal fascino misterioso, capace di attirare l’attenzione del mondo intero” conclude Franceschini.

L’articolo Sardegna: riportati alla luce 2 nuovi giganti di pietra risalenti a 3 mila anni fa sembra essere il primo su Scienze Notizie.