Saint Vincent: dopo l’eruzione del vulcano, lahar si abbattono sull’isola

L’isola caraibica si Saint Vincent in ginocchio a causa di alluvioni e frane.

Dopo l’eruzione del vulcano La Soufrière, l’isola caraibica di Saint Vincent è stata colpita nelle ultime ore, da alluvioni e frane con esito devastante.Le autorità locali, dichiarano che non ci sono vittime o feriti dopo il diluvio.In alcune aree si è registrato fino a 125mm di pioggia e nei prossimi giorni sono attesi altri 50mm. Il maltempo ha provocato danni ingenti ai tetti delle abitazioni mentre diverse frane ed alluvioni hanno causato un pericoloso accumulo di fango.

Tutte queste problematiche, arrivano dopo diverse eruzioni del vulcano dell’isola che sono iniziate il 9 aprile e che hanno coperto di cenere una buona parte dell’isola. Le forniture di acqua e di elettricità sono state interrotte e si stima che oltre 20.000 abitanti hanno dovuto lasciare le proprie case. I sismologi del Centro per la ricerca sismica dell’ University of the West Indies, hanno comunicato che sono state registrare pericolose frane di cenere provenienti dal vulcano che a causa delle piogge, si sono trasformate in fango. Il lahar, ovvero la colata di fango composta di materiale piroclastico e acqua che scorre lungo le pendici del vulcano, potrebbe aver causato diversi problemi trasportando con sé durante la discesa, anche rocce e buona parte della vegetazione. Gli esperti hanno dichiarato che al momento il vulcano sembra relativamente calmo e probabilmente, non si registreranno altre eruzioni nei prossimi giorni.

L’articolo Saint Vincent: dopo l’eruzione del vulcano, lahar si abbattono sull’isola sembra essere il primo su Scienze Notizie.