Odd Radio Circles: Supernove e Fusioni Galattiche creano Fenomeni Misteriosi

Odd Radio Circles: Supernove e Fusioni Galattiche creano Fenomeni Misteriosi

Rappresentazione artistica di come apparirebbe un ORC se potessimo vedere nelle lunghezze d’onda radio. (CSIRO)

Le cosiddette Odd Radio Circles (ORC) sono il risultato di ampi flussi di gas provenienti dalle galassie che generano stelle a una velocità straordinaria. Un gruppo di astronomi ha concluso che le ORC sono il prodotto finale delle supernove all’interno di queste galassie, che stanno pompando venti enormi. Questa potrebbe essere stata l’explicazione fin dall’inizio, se non fosse stato per le dimensioni incredibili di questo fenomeno, che ha portato all’idea di essere considerata inizialmente improbabile.

Fino a poco tempo fa, i radiotelescopi potevano concentrarsi solo su piccole aree del cielo alla volta, rendendo invisibile qualsiasi cosa troppo grande. Tuttavia, con la costruzione del Murchison Wide Field Array e dell’Australian Square Kilometre Array Pathfinder (ASKAP), è diventato possibile rilevare aree molto più vaste. Nel 2020, gli astronomi che utilizzano l’ASKAP hanno scoperto che grandi aree circolari del cielo emettono a lunghezze d’onda simili. Dopo aver escluso errori dell’apparecchiatura come spiegazione, ma non avendo trovato altre spiegazioni soddisfacenti, i ricercatori le hanno chiamate ORC. Il nome è accurato, non contiene supposizioni sulla causa e non è offensivo come il primo tentativo chiamato WTF.

Secondo il professor Ray Norris dell’Università di Western Sydney, “Non vediamo cerchi come questi in nessun altro modo, tranne che come resti di supernove. E questi non sono resti di supernove”. Tuttavia, secondo un articolo appena pubblicato, è esattamente ciò che sono.

Norris e il resto del team che ha scoperto le ORC pensavano che non potessero essere resti di supernove perché erano troppo grandi. Tuttavia, secondo il professor Alison Coil dell’Università della California, San Diego e coautori, molte supernove che lavorano insieme possono creare raggi di esplosione larghi milioni di anni luce.

Le galassie Starburst producono stelle molto massicce a un ritmo molto più elevato rispetto alla Via Lattea. Quando queste stelle massicce terminano la loro vita come supernove, espellono gas e creano venti che spingono parte del gas al di là della galassia. Gli elettroni strappati dal gas vanno ancora più lontano.

Le ORC sono caratterizzate anche dal fatto che inizialmente non sono state rilevate a lunghezze d’onda sufficientemente brevi da poter essere osservate da altri tipi di telescopi. Tuttavia, l’ORC 4 è stata esaminata utilizzando l’Osservatorio Keck e sono state trovate concentrazioni elevate di gas ionizzato caldo fino a una distanza di circa 130.000 anni luce dalla galassia centrale. Questo fornisce una possibile fonte per gli elettroni che si pensa stiano producendo quelle emissioni radio.

Le ORC sono il risultato di fusioni galattiche e la fusione di due galassie di dimensioni simili provoca una intensa esplosione di formazione stellare. Le stelle massicce si consumano rapidamente e quando muoiono, espellono il loro gas come venti in uscita. Con il tempo, le galassie esauriscono il materiale per formare nuove stelle. Le simulazioni indicano che gli anelli prodotti dal flusso di gas possono durare 750 milioni di anni.

Secondo il professor Alison Coil, per spiegare le ORC è necessario un alto tasso di flusso di fuoriuscita di massa e il gas circostante deve avere una bassa densità. Questa combinazione è così rara che finora sono state trovate solo cinque ORC.

Lo studio è stato pubblicato su Nature.

Links: eurekalert.orgnature.com

L’articolo Odd Radio Circles: Supernove e Fusioni Galattiche creano Fenomeni Misteriosi sembra essere il primo su Scienze Notizie.

/ 5
Grazie per aver votato!

Scroll to Top