Nuova specie di “squalo fantasma” trovata al largo della Thailandia

Una specie di squalo dall’aspetto bizzarro, uscita direttamente da un film dell’orrore, è stata scoperta nelle profondità dell’oceano.

Questa nuova specie dagli occhi enormi è un tipo di “squalo fantasma”, o chimera, che rappresenta una delle più antiche stirpi di pesci esistenti. Il nuovo squalo si chiamava Chimaera supapae e ha occhi giganti, che brillano al buio, una testa enorme e pinne simili a piume, secondo un nuovo articolo pubblicato sulla rivista Raffles Bulletin of Zoology . Gli squali chimera o fantasma , noti anche come pesci ratto, pesci fantasma o pesci coniglio, sono lontani parenti di squali e razze, essendosi differenziati dai loro cugini circa 400 milioni di anni fa. Gli squali fantasma sono una sorta di fossili viventi, poiché hanno mantenuto molte caratteristiche primitive simili alle antiche specie ittiche. Crescono fino a 2m di lunghezza e hanno corpi allungati con teste e occhi grandi. I loro corpi sono solitamente ricoperti da scaglie ruvide simili a denti chiamate dentelli dermici e molte specie hanno una lunga coda a forma di frusta. Si nutrono principalmente di una vasta gamma di prede, tra cui pesci, crostacei e molluschi. Queste creature si trovano solitamente in profondità sotto la superficie dell’oceano. Alcuni esemplari sono stati rinvenuti addirittura a 4.500 metri di profondità, soprattutto nel Mar delle Andamane, al largo della Tailandia, dove è stata rinvenuta la nuova specie.

Nuova specie di “squalo fantasma”  trovata al largo della Thailandia

“C’erano solo 53 specie conosciute di chimera nel mondo; questo fa 54”, ha detto David Ebert, autore principale dello studio e direttore del programma del Pacific Shark Research Center presso la San Jose State University in California . “Le chimere sono rare in questa regione del mondo.” La nuova specie è stata trovata nel 2018 in un’indagine in acque profonde del Mare delle Andamane che ha esplorato il fondale oceanico. L’indagine ha scoperto un maschio immaturo morto con occhi grandi quasi un terzo dell’intera testa e lo ha riconosciuto come una nuova specie, Chimaera supapae. Si chiamava Chimaera supapae in onore dello scienziato tailandese Supap Monkolprasit, che studiò i pesci come gli squali fantasma per tutta la vita, Una mappa mostra la posizione del Mare delle Andamane, nell’Oceano Indiano nordorientale. È dalle profondità di questo mare che gli scienziati hanno scoperto una nuova specie di “squalo fantasma”. Queste creature sono difficili da trovare a causa dei loro sfuggenti habitat nelle profondità marine. Tuttavia, devono affrontare minacce derivanti dal degrado dell’habitat, dalla pesca eccessiva e dalle catture accessorie nella pesca d’altura. Quattro specie sono elencate come “vulnerabili” nella Lista Rossa IUCN, mentre altre quattro sono considerate “quasi a rischio”. “Dal punto di vista evolutivo, queste chimere sono tra alcune delle più antiche stirpi di pesci, con un lignaggio che risale a 300-400 milioni di anni fa”, ha detto Ebert. “La scoperta di nuove specie come questa chimera ci dice quanto poco sappiamo dell’ambiente marino e quanto sia ancora da esplorare.”

L’articolo Nuova specie di “squalo fantasma” trovata al largo della Thailandia sembra essere il primo su Scienze Notizie.

/ 5
Grazie per aver votato!

Scroll to Top