Minaccia dello Stinknet nel Parco Nazionale Saguaro

Minaccia dello Stinknet nel Parco Nazionale Saguaro
Stinknet is native to southern Africa, but it has taken root in places across the US. Now the invasive flower is blooming in southern Arizona where it is threatening native wildflowers. Can you help stop it from spreading further? (EdmontonMartin/Shutterstock.com)

Il Parco Nazionale Saguaro a Tucson, Arizona, ha lanciato un appello ai membri del pubblico affinché prestino attenzione a una nuova minaccia che si sta diffondendo nel Deserto di Sonora: lo stinknet invasivo. Questa pianta fortemente profumata sta attualmente fiorendo in varie zone del sud dell’Arizona, e le autorità del parco stanno cercando di sensibilizzare affinché venga rimossa prima che possa disseminare i suoi semi. Lo stinknet, conosciuto scientificamente come Oncosiphon pilulifer, è una specie invasiva originaria del sud dell’Africa. Si distingue per i suoi fiori gialli brillanti e predilige le dune e la macchia. La sua diffusione avviene principalmente attraverso i semi, che possono essere trasportati a lunghe distanze dall’attività umana.

Nonostante la sua bellezza, i biologi ritengono che lo stinknet possa rappresentare una delle piante invasive più pericolose, dopo il buffelgrass, anch’esso originario dell’Africa, Asia e Medio Oriente, introdotto negli anni ’30. Questa pianta non solo sta soppiantando i fiori selvatici nativi, ma comporta anche diversi rischi per la salute e la sicurezza dell’ecosistema in cui si trova. La sua crescita densa crea un serio rischio di incendi quando si secca. Inoltre, le foglie oleose possono irritare la pelle, mentre il fumo rilasciato dalla combustione è dannoso per le vie respiratorie, essendo caustico.

Per contrastare la diffusione dello stinknet, il Parco Nazionale sta coinvolgendo attivamente i visitatori e i residenti della zona di Tucson. Si chiede alla comunità di segnalare la presenza di queste piante invadenti attraverso il sito www.stinknet.org. Le segnalazioni vengono monitorate quotidianamente e vengono intraprese azioni per prevenire ulteriori diffusione contattando i proprietari terrieri. Inoltre, è possibile partecipare come volontari agli sforzi di eradicazione organizzati dal Parco Nazionale in collaborazione con il Servizio della Fauna e della Flora degli Stati Uniti, la Contea di Pima, la Società Audubon di Tucson e il Museo del Deserto Arizona-Sonora.

Frankie Foley, biologo al Parco Nazionale Saguaro, ha sottolineato l’importanza della collaborazione: “Abbiamo un’opportunità unica per proteggere insieme il paesaggio desertico che amiamo. Invitiamo il pubblico a segnalare la presenza di stinknet e a partecipare attivamente agli sforzi di rimozione. In caso di avvistamento, è fondamentale evitare il contatto con la pianta per non contribuire involontariamente alla sua diffusione.”

Links:

L’articolo Minaccia dello Stinknet nel Parco Nazionale Saguaro sembra essere il primo su Scienze Notizie.

/ 5
Grazie per aver votato!

Scroll to Top