Mar Baltico: la fuoriuscita di una sostanza misteriosa

La guardia costiera svedese ha specificato, nel suo ultimo rapporto, che la fuoriuscita non è più visibile.

La guardia costiera svedese ha riferito che nella giornata di mercoledì 8 giugno è stata rilevata una grande fuoriuscita di una sostanza non identificata che si estende per oltre 77 chilometri quadrati nel Mar di Botnia (la baia interna del Mar Baltico). “La fuoriuscita è diffusa nelle zone economiche svedese e finlandese. Al momento non vi è alcuna minaccia acuta di approdo, poiché la fuoriuscita si trova a circa 10 miglia al largo della costa svedese. Le guardie costiere stanno monitorando la diffusione della fuoriuscita. previsioni per predire i loro movimenti“, assicuravano dall’organizzazione.

L’ente ha inoltre precisato che la guardia costiera ha mappato lo sversamento scoperto grazie al monitoraggio satellitare, durante un volo, mentre lanciava due boe per determinarne la composizione. Nel frattempo, la nave della guardia costiera KBV 201 è arrivata sul posto, ma gli specialisti a bordo non sono riusciti a discernere nulla nell’acqua. In un aggiornamento diffuso nel pomeriggio di questo stesso giorno, la Guardia Costiera del Paese scandinavo ha precisato che ora la fuoriuscita non è più visibile. Gli esperti hanno determinato che non si tratta di olio minerale che di solito ”brilla” sulla superficie dell’acqua. Nel frattempo, si stima che i risultati dell’analisi dei campioni raccolti saranno pubblicati “al più presto”. Le autorità svedesi hanno avviato un’indagine preliminare su possibili reati ambientali. Hanno, inoltre, già intervistato i capitani delle navi che si trovavano nell’area al momento della fuoriuscita, collaborando anche con le loro controparti finlandesi.

L’articolo Mar Baltico: la fuoriuscita di una sostanza misteriosa sembra essere il primo su Scienze Notizie.