L’uccello più pericoloso del mondo è stato avvistato sulle coste dell’Australia

I bagnanti della baia di Bingil, sulla costa orientale dell’Australia, sono rimasti stupiti ad Halloween quando una forma minacciosa e oscura si è tuffata nell’acqua. Inizialmente pensavano che fosse la pinna di uno squalo o forse una tartaruga. Ma quando la creatura è emersa è stato chiaro che si trattava di qualcos’altro: un giovane casuario, indicato spesso come l’uccello più pericoloso del mondo. L’avvistamento è stato segnalato al Dipartimento dell’Ambiente e della Scienza del Queensland il 31 ottobre e da allora le sue immagini sono diventate virali. I casuari sono famosi per il loro aspetto curioso, la loro notevole altezza, le gambe molto robuste e le zampe con lunghi artigli, in grado di causare seri danni. Gli uccelli, incapaci di volare, sono piuttosto diffidenti nei confronti degli umani ed è improbabile che attacchino se non provocati. L’avvistamento di un casuario meridionale (Casuarius casuarius johnsonii) nell’acqua è evento sorprendente anche se ‘‘i casuari sanno nuotare e prendono l’acqua per attraversare da una sponda all’altra di un fiume, o se si sentono minacciati da cani domestici o da un altro casuario durante una disputa territoriale“, ha dichiarato l’ufficiale della fauna selvatica Stephen Clough del Queensland Parks and Wildlife Service ha spiegato in un comunicato stampa.

L’uccello più pericoloso del mondo è stato avvistato sulle coste dell’Australia

Non siamo sicuri per quanto tempo questo animale sia rimasto in acqua o perché sia ​​andato a fare una nuotata, ma il filmato è sorprendente.” Secondo quanto riferito da Nikita McDowell, ospite del Bingil Bay Campground, l’uccello stava nuotando a circa 200 metri al largo. “Sono corso giù e ho aspettato che il casuario emergesse dall’oceano, e doveva essere esausto mentre stava all’ombra sotto un albero con le zampe tremanti per circa mezz’ora“, ha detto McDowell. “Forse è entrato nell’oceano intorno a South Mission Beach ed è stato catturato dalla corrente e trascinato fino a Bingil Bay“, ha aggiunto. Bingil Bay si trova a nord di Mission Beach, nel nord tropicale del Queensland, e la regione viene spesso chiamata la “Costa dei Casuari“. L’uccello è una specie importante per gli abitanti delle prime nazioni australiane e svolge un ruolo chiave nella propagazione degli alberi della foresta pluviale, alcuni dei quali non germogliano finché non passano per il sistema digestivo del grande erbivoro.

@brisbanetimes

Australia, home of deadly swimming cassowaries. 👍 Video by Nikita McDowell via Environment Department #cassowary #cassowaries #aussieanimals #aussiewildlife #australiananimals

♬ original sound – brisbanetimes

Purtroppo, oggi nel Queensland rimangono solo circa 4.000 casuari e la popolazione è considerata a rischio di estinzione ai sensi del Nature Conservation Act del 1992. Gli uccelli sono minacciati dagli scontri con i veicoli e dagli attacchi dei cani, e ai visitatori della zona – che si trova appena a nord di Mission Beach, nel nord tropicale del Queensland – si consiglia di non avvicinarsi mai agli uccelli. “Questo raro avvistamento ci ricorda che tutti dobbiamo fare il possibile per proteggere e conservare la specie“, ha affermato Clough. Ma i casuari sono davvero così pericolosi? Insieme agli struzzi, sono una delle uniche due specie di uccelli note per aver causato la morte di esseri umani attraverso un attacco fisico. Una revisione sugli attacchi di casuari pubblicata nel 2006 sul Journal of Zoology ha esaminato 221 attacchi osservati, di cui 150 contro esseri umani. Poco più del 70% delle volte gli uccelli hanno caricato l’uomo e solo nel 15% dei casi sono stati usati gli artigli.

L’articolo L’uccello più pericoloso del mondo è stato avvistato sulle coste dell’Australia sembra essere il primo su Scienze Notizie.

/ 5
Grazie per aver votato!

Scroll to Top