L’incontro di una ‘nube’ con il Sistema Solare causò uno strano processo sulla Terra

La collisione di una fredda nube interstellare con l’eliosfera, lo scudo protettivo del sistema solare, ne provocò il restringimento al punto che il nostro pianeta fu esposto alle radiazioni cosmiche per 10.000 anni.

Un gruppo di ricercatori di varie istituzioni scientifiche statunitensi ha trovato prove che suggeriscono che il nostro sistema potrebbe essersi scontrato con una densa nube interstellare circa due milioni di anni fa, mentre attraversava la Via Lattea, cosa che potrebbe aver alterato sia il clima che l’evoluzione sulla Terra, ha affermato l‘Università di Boston segnalato questa settimana. Il sistema solare è avvolto da uno scudo protettivo di plasma, l’ eliosfera, formato da un flusso costante di particelle cariche, chiamato “vento solare”, proveniente dall’atmosfera più esterna del Sole. All’interno dell’eliosfera, i pianeti sono protetti dai raggi gamma, radiazioni provenienti dalla nostra galassia e secondo Space.com, alcuni scienziati pensano che questa schermatura sia stata fondamentale per la nascita e l’evoluzione della vita sul nostro pianeta.

Un incontro tra il Sole e “qualcosa al di fuori del sistema solare”

In una nuova ricerca pubblicata sulla rivista Nature Astronomy, sono state riportate prove che suggeriscono che una delle nubi fredde del sistema Local Ribbon, situato nella costellazione del Lince, potrebbe essere entrata in collisione con l’eliosfera, interferendo con il vento solare. Ciò fece sì che questo scudo protettivo si riducesse al punto che sia la Terra che gli altri pianeti furono esposti alle radiazioni cosmiche per 10.000 anni. I ricercatori sono giunti a questa conclusione dopo aver mappato la posizione della nube fredda nel mezzo interstellare, ovvero il vasto spazio tra i sistemi stellari, nonché la traiettoria che la nostra stella ha intrapreso attraverso la Via Lattea due milioni di anni fa. “Questo documento è il primo a mostrare quantitativamente che c’è stato un incontro tra il Sole e qualcosa al di fuori del sistema solare che avrebbe influenzato il clima della Terra“, ha detto lo scienziato Merav Opher.

L’incontro di una ‘nube’ con il Sistema Solare causò uno strano processo sulla Terra
Un aumento degli isotopi radioattivi

Secondo Opher, è possibile che l’incontro tra l’eliosfera e la nube fredda, composta principalmente da idrogeno, coincida con l’aumento degli isotopi radioattivi plutonio-244 e ferro-60 nel ghiaccio antartico, nelle carote oceaniche profonde e nelle talpe dei campioni. Allo stesso modo, questi elementi contenuti nelle nubi interstellari, che hanno avuto origine in lontane supernove, si sono probabilmente depositati sul nostro pianeta mentre era fuori dall’eliosfera.L’indicazione di un aumento di questi elementi circa 2 o 3 milioni di anni fa ci fornisce prove convincenti che, in effetti, il Sole ha attraversato quella nuvola circa 2 milioni di anni fa”, ha detto Opher, che ha sottolineato che la Terra e il suo clima hanno sofferto “impatto sostanziale” derivante dall’”esposizione alle nubi interstellari medie fredde“, nonché dall’aumento dell’idrogeno nell’atmosfera e delle radiazioni.

L’articolo L’incontro di una ‘nube’ con il Sistema Solare causò uno strano processo sulla Terra sembra essere il primo su Scienze Notizie.

/ 5
Grazie per aver votato!

Scroll to Top