La Via Lattea potrebbe essere più grande di quanto si pensasse in precedenza

Gli astronomi hanno scoperto che la nostra galassia potrebbe essere più grande di quanto inizialmente pensato.

Secondo un nuovo articolo pubblicato sulla rivista Nature Astronomy, un nuovo modello della Via Lattea ha rivelato che la nostra galassia è più ampia di quanto pensassimo. I ricercatori hanno scoperto che il rigonfiamento al centro della nostra galassia è meno densamente popolato di stelle di quanto si aspettassero. La Via Lattea è una galassia a spirale barrata con una struttura centrale a forma di barra e diversi bracci a spirale che si estendono dal centro. La galassia ha un denso rigonfiamento centrale attorno al centro galattico, che si pensa contenga un buco nero supermassiccio chiamato Sagittarius A* . La Via Lattea contiene tra 100 miliardi e 400 miliardi di stelle, ma il numero esatto è difficile da determinare a causa delle vaste dimensioni della galassia e della presenza di polvere che oscura la nostra vista. “La nostra comprensione della struttura della Via Lattea è migliorata enormemente grazie al progresso delle osservazioni galattiche negli ultimi decenni. Grazie alla vicinanza alla nostra galassia natale, siamo in grado di studiare le sottostrutture della Via Lattea (ad esempio, altezze di scala del disco, bracci a spirale e forma a barra/X) in grande dettaglio. Per lo stesso motivo, tuttavia, un quadro globale della struttura galattica è ancora incompleto”, hanno scritto i ricercatori nel documento. “La posizione del sole incastonata nel disco determina un’elevata estinzione della linea di vista verso la regione più densa della galassia e, quindi, raccogliere dati da grandi campioni di stelle su un’ampia gamma spaziale è costoso in termini di tempo di osservazione. Ad esempio, un profilo radiale di luminosità superficiale attraverso una galassia, un’osservabile di base delle galassie che contiene informazioni approfondite sulle loro storie di assemblaggio ed è facilmente ottenibile dalle loro immagini, è stato a lungo assente per la galassia della Via Lattea.”

La Via Lattea potrebbe essere più grande di quanto si pensasse in precedenza

Nel documento, i ricercatori descrivono come hanno misurato la luminosità di tutte le parti della nostra galassia e hanno condotto un censimento delle giganti rosse sparse nella Via Lattea. Hanno scoperto che il rigonfiamento al centro della galassia non è così densamente stipato come si pensava all’inizio ed è anche più piatto; la Via Lattea ha quindi un raggio di mezza luce maggiore di quanto pensassimo. Il raggio di mezza luce è una misura usata in astronomia per descrivere la dimensione di un oggetto astronomico, definito come il raggio entro il quale viene emessa metà della luce totale (o luminosità) dell’oggetto. In altre parole, è la distanza dal centro dell’oggetto al punto in cui metà della luce totale dell’oggetto è contenuta in una sfera di quel raggio. “Poiché il profilo del disco interno si appiattisce, il raggio di semiluce della Via Lattea è significativamente più grande di quello previsto da un’immagine della struttura della Via Lattea con un rigonfiamento e componenti del disco spesse e sottili a distribuzione monoesponenziale”, hanno scritto. “Confermiamo inoltre che la cronologia della crescita delle dimensioni della Via Lattea è ampiamente coerente con le galassie ad alto redshift ma con dimensioni sistematicamente più piccole. I nostri risultati suggeriscono che la Via Lattea ha una struttura radiale più complessa e dimensioni maggiori di quanto previsto in precedenza.”

L’articolo La Via Lattea potrebbe essere più grande di quanto si pensasse in precedenza sembra essere il primo su Scienze Notizie.

/ 5
Grazie per aver votato!

Scroll to Top