La presenza di corna in serpenti e lucertole: uno studio rivela una correlazione con la modalità di caccia

La presenza di corna in serpenti e lucertole: uno studio rivela una correlazione con la modalità di caccia

Maleducato fare uscire la lingua? Questo tizio non ha ricevuto il memo. (Lauren Suryanata/Shutterstock.com)

Uno studio recente ha rivelato che la presenza di corna in serpenti e lucertole potrebbe dipendere dal modo in cui questi animali cercano il cibo. I ricercatori hanno analizzato un vasto set di dati che includeva 1.939 specie di squamati, di cui 175 avevano corna, e hanno scoperto una correlazione tra la modalità di caccia e la presenza di corna. Solo il 6% dei cacciatori attivi aveva corna, rispetto al 94% dei cacciatori più stazionari. Questo suggerisce che le corna potrebbero essere vantaggiose per gli animali che aspettano e vedono, fornendo loro mimetismo e difesa, ma potrebbero essere svantaggiose per i predatori attivi, rendendoli più visibili alle prede e ai predatori durante il movimento. Pertanto, la modalità di ricerca del cibo potrebbe influenzare l’evoluzione della morfologia di serpenti e lucertole, comprese le corna. Tuttavia, è importante considerare sia i costi che i benefici quando si studia l’evoluzione di un tratto e ci sono ancora molte incognite sul significato e la funzione di queste strutture enigmatiche. Lo studio è stato pubblicato su Biology Letters.

Links:

L’articolo La presenza di corna in serpenti e lucertole: uno studio rivela una correlazione con la modalità di caccia sembra essere il primo su Scienze Notizie.

/ 5
Grazie per aver votato!

Scroll to Top