La disperazione dell’orca ‘più sola al mondo’ filmata mentre sbatte la testa contro la vasca

Kiska è l’ultima orca sopravvissuta in un parco marino in Canada dove vive da sola da un oltre dieci anni.

Un’orca di un parco acquatico dell’Ontario, in Canada, è stata filmata nell’atto di colpire ripetutamente il vetro della vasca dove si trova in cattività ormai da circa un decennio. Le immagini sono state condivise questa settimana da Phil Demers, ex dipendente della struttura, il quale definisce il comportamento “pericoloso e autodistruttivo” e che mostra quanto sia “angosciato” il cetaceo.

Conosciuta anche come l’orca più sola al mondo, Kiska è l’ultimo esemplare della sua specie sopravvissuta del parco MarineLand. Secondo la Whale Sanctuary Project, un’organizzazione che opera per la realizzazione di un santuario costiero dove liberare le balene e delfini in cattività, Kiska è rimasta sola dal 2011, dopo la morte dei suoi compagni, compresi i suoi cinque piccoli. ‘‘Questa crudeltà deve finire” ha dichiarato Demers dopo la diffusione delle immagini. A confermare come le azioni dell’orca “siano il risultato diretto dello stress” causato dal suo stile di vita isolato e lontano dagli altri della sua specie è Rob Lott, attivista della stessa organizzazione. Lott afferma che tale comportamento può compromettere il sistema immunitario dell’animale, causare malattie e “a volte la morte”. Ad oggi, il MarineLand non ha rilasciato alcun commento sulla questione.

L’articolo La disperazione dell’orca ‘più sola al mondo’ filmata mentre sbatte la testa contro la vasca sembra essere il primo su Scienze Notizie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.