Irlanda: trovato fossile di spugna risalente a 315 milioni di anni fa

Con un’altezza di oltre 50 cm, la straordinaria nuova specie Cyathophycus balori è il più grande membro conosciuto del suo genere Cyathophycus e una delle spugne più grandi dell’ordine Reticulosa .

Il Cyathophycus è uno dei generi di spugne dell’Ordoviciano e del Siluriano più diffusi, registrato in tutta la regione di Giapeto e, provvisoriamente, anche in Boemia“, ha affermato l’autore senior Dr. Eamon Doyle, geologo del Burren e Cliffs of Moher UNESCO Global Geopark, e colleghi. “Il genere era ampiamente distribuito in ambienti marini al largo dal Medio Ordoviciano al Medio Devoniano, ma non è stato precedentemente registrato nelle rocce successive.” Chiamata Cyathophycus balori , la specie appena identificata visse durante il periodo Carbonifero, circa 315 milioni di anni fa. Quando era in vita la spugna a forma di vaso presentava un’apertura circolare nella parte superiore circondata da un anello di strutture simili a ciglia. Sarebbe somigliato alle moderne spugne a cesto di fiori di Venere , che si trovano nell’Oceano Pacifico e spesso compaiono nei documentari sulla fauna selvatica delle profondità marine. “Questo è un esempio eccezionalmente grande di un tipo di spugna fossile che in precedenza era conosciuta solo da rocce molto più antiche in altre parti del mondo. È la prima testimonianza di questo tipo di spugna fossile proveniente dall’Irlanda e la sua eccellente conservazione è molto insolita.” Gli esemplari di Cyathophycus balori sono stati raccolti dal Kilkee Cyclothem del Namurian Central Clare Group della contea di Clare , Irlanda. “La spugna era originariamente composta da una rete rettangolare di minuscole spicole di silice, tenute insieme da una sottile membrana organica. Quando muoiono, di solito si disgregano rapidamente e spesso solo i resti sparsi delle spicole vengono conservati come fossili, quindi sono stato felice di trovare questi esemplari in gran parte intatti. Il fossile ottimamente conservato risale a un’epoca in cui l’Oceano Atlantico non aveva nemmeno iniziato a formarsi e quella che oggi chiamiamo Contea di Clare faceva parte di un mare precedente, situato vicino all’equatore”.

Irlanda: trovato fossile di spugna risalente a 315 milioni di anni fa

Scoperte come questa ci aiutano a promuovere la consapevolezza del meraviglioso patrimonio geologico che abbiamo a portata di mano qui nella contea di Clare e a incoraggiare una nuova generazione di paleontologi, cioè geologi specializzati nello studio dei fossili, a visitare e conoscere meglio il geologia unica della costa occidentale dell’Irlanda. Sono rimasto stupito nel vedere le dimensioni e l’ottimo stato di conservazione di questo fossile. Ciò è stato del tutto inaspettato”, ha affermato il primo autore, il dottor Joseph Botting, ricercatore presso l’Amgueddfa Cymru-Museum Wales e l’Istituto di geologia e paleontologia di Nanchino. “Questa scoperta offre importanti spunti sull’evoluzione delle spugne e su come alcune specie possono sopravvivere in ambienti di nicchia dove poche altre specie possono vivere. Trovare esemplari così grandi e intatti è eccezionale .Questa è una scoperta meravigliosa e ci ricorda che ci sono ancora fossili nuovi e interessanti da trovare che ci aiutano a comprendere la storia della vita sulla Terra”, ha affermato la coautrice Dr. Lucy Muir, ricercatrice presso l’Amgueddfa Cymru-Museum Wales. .

L’articolo Irlanda: trovato fossile di spugna risalente a 315 milioni di anni fa sembra essere il primo su Scienze Notizie.

/ 5
Grazie per aver votato!

Scroll to Top