Influenza aviaria minaccia i pinguini dell’Antartide

Influenza aviaria minaccia i pinguini dell’Antartide
Il British Antarctic Survey stima che circa 300.000 coppie riproduttive di pinguini gentoo chiamino l’Antartide casa. Se l’influenza aviaria dovesse raggiungerli, le conseguenze potrebbero essere gravi. (Wirestock Creators/Shutterstock)

Preparatevi gente, queste non sono buone notizie. Pinguini re e gentoo sulle isole tra il continente antartico e il Sud America sono stati trovati morti per la prima volta a causa dell’influenza aviaria. L’influenza aviaria si sta diffondendo in tutto il mondo, causando persino la morte di un orso polare in Alaska, ed è stata segnalata di aver raggiunto le colonie di pinguini delle Isole Falkland nell’Atlantico meridionale con conseguenze potenzialmente devastanti.

La malattia ha raggiunto le popolazioni isolate di uccelli della regione antartica per la prima volta nell’ottobre 2023, causando la morte dello skua bruno (Stercorarius antarcticus). Ora, nuovi rapporti del Comitato scientifico per la ricerca antartica (SCAR) mostrano che sono state perse le prime vite di pinguini. Almeno un pinguino re (Aptenodytes patagonicus) è sospettato di essere morto nella baia di Fortuna sulla costa nord-orientale delle Isole Georgia del Sud e Sandwich del Sud.

Sull’Isola dei Leoni marini, la malattia è stata rilevata anche in due pulcini di pinguino gentoo (Pygoscelis papua) che sono stati testati dopo essere stati trovati morti. Trentacinque adulti e pulcini ulteriori sono stati segnalati come sintomatici o morti secondo il Sito web del governo delle Isole Falkland.

Il SCAR riferisce che più di 500.000 uccelli marini sono morti a causa della malattia in Sud America, con gli uccelli migratori provenienti dal Sud America che probabilmente diffondono la malattia più a sud.

“Ci sono oltre 200 pulcini morti insieme a un pugno di adulti”, ha detto la portavoce del governo Sally Heathmanha detto Reuters. Le Isole Falkland si trovano a circa 1.300 chilometri (800 miglia) dalla cima del continente antartico e non si ritiene che i pinguini percorrano queste distanze.

L’influenza aviaria è stata riscontrata in alcune specie nelle Isole Falkland e nelle isole disabitate più a sud.
Peter Hermes Furian/Shutterstock

“L’arrivo di questo virus H5N1 in Antartide verso la fine dell’anno scorso ha fatto suonare i campanelli d’allarme a causa del rischio che rappresentava per la fauna selvatica in questo fragile ecosistema. E sebbene sia molto triste sentire notizie di pinguini che muoiono… purtroppo non è affatto sorprendente”, ha detto Ed Hutchinson, virologo molecolare presso il Centro per la ricerca sui virus del MRC-Università di Glasgow, alha riportato The Guardian.

Al momento la malattia non ha ancora raggiunto il continente antartico. Una mappa sul sito web del SCAR mostra i punti caldi in cui attualmente è stata trovata la malattia. È possibile che, poiché questi uccelli vivono in un’area così remota, la malattia li abbia già raggiunti e debba ancora essere scoperta, in modo simile alla scoperta della morte dell’orso polare in Alaska all’inizio di quest’anno. Poiché i pinguini si raggruppano insieme per la stagione riproduttiva, se la malattia raggiunge il continente potrebbe avere il potenziale per sterminarne molti altri.

L’articolo Influenza aviaria minaccia i pinguini dell’Antartide sembra essere il primo su Scienze Notizie.

/ 5
Grazie per aver votato!

Scroll to Top