India: sciacallo attacca 40 persone: 8 sono in gravi condizioni

Spinti dalla fame, spesso gli sciacalli si avvicinano ai centri abitati, dove possono attaccare, per disperazione, anche l’uomo.

Quasi 40 persone, tra cui donne e bambini, sono state attaccate domenica mattina da uno sciacallo in cinque villaggi indiani nel distretto di Katihar (Bihar) con un bilancio di otto feriti in condizioni gravi. Le vittime sono state ricoverate negli ospedali; alcuni di loro sono stati dimessi dopo le cure, altri sono ancora sotto controllo medico. Più tardi, alcuni abitanti del quartiere hanno hanno ucciso lo sciacallo.

India: sciacallo attacca 40 persone: 8 sono in gravi condizioni Fonte; Hindustantimes,com

Ormai i casi di attacco, da parte degli sciacalli, sono sempre più numerosi nei diversi villaggi del Bengala occidentale. “A causa della sempre più massiccia deforestazione, gli animali selvatici si recano, in cerca di cibo, vicino ai centri abitati, dove attaccano gli umani spinti anche dalla frustrazione dovuta alla mancanza di cibo“, spiega l’ambientalista Sumit Anand. “Stavamo lavorando nella nostra fattoria quando l’animale ci ha attaccato e ci ha morso“, ha detto Afsar Alam, residente del villaggio di Jamira, che ha aggiunto: “L’attacco è stato improvviso“. Ora è stato dimesso dall’ospedale di Barsoi, dopo le cure. Md Rijwan, residente del vicino villaggio di Pichhwa, ancora ricoverato all’ospedale di Barsoi, ha spiegato: “Stavamo andando verso la nostra risaia quando uno sciacallo ci ha attaccato“. Gli sciacalli sono predatori notturni di piccoli animali, ma soprattutto di carogne. Spesso sono attivi soprattutto all’alba e al tramonto.

L’articolo India: sciacallo attacca 40 persone: 8 sono in gravi condizioni sembra essere il primo su Scienze Notizie.