Il mistero del lago effimero di Lake Manly nella Death Valley

Il mistero del lago effimero di Lake Manly nella Death Valley
The lake is looking a little saltier than it did a couple of weeks ago. (K. Skilling/National Park Service (left), National Park Service (right).)

Il suggestivo lago effimero di Lake Manly nella Death Valley ha attirato l’attenzione di molti visitatori, ma purtroppo sembra che l’opportunità di ammirarlo si sia ormai esaurita. I forti venti hanno causato la dispersione delle acque del lago, rendendolo così poco profondo da renderlo inaccessibile alla navigazione.

Il lago temporaneo del Badwater Basin ha avuto origine alla fine di agosto dell’anno scorso, in seguito alle intense piogge portate dall’uragano Hilary. Tuttavia, a causa del clima estremamente arido della regione, il lago ha iniziato a scomparire nel corso dei mesi successivi. Il mese scorso, inaspettatamente, ha fatto un breve ritorno.

Un fiume atmosferico ha scaricato 38 millimetri di pioggia nella Death Valley in soli tre giorni, una quantità di acqua eccezionale considerando che normalmente la regione riceve solo 50 millimetri in un intero anno. Questo impulso ha temporaneamente reso il lago abbastanza profondo da consentire ai visitatori di praticare kayak, ma purtroppo la situazione è cambiata rapidamente.

Satellite images of Badwater Basin on July 5, 2023 (left), August 30, 2023 (center), and February 14, 2024, after the atmospheric river hit (right).
Badwater Basin on July 5, 2023 (left), August 30, 2023 (center), and February 14, 2024, after the atmospheric river hit (right).
Wanmei Liang, using Landsat data from the US Geological Survey

Secondo una dichiarazione del Servizio del Parco Nazionale della Death Valley, i venti intensi dal 29 febbraio al 2 marzo hanno spinto il lago verso nord, spargendo le acque e riducendone il livello. Attualmente, il lago è troppo basso e distante dalla strada per permettere il trasporto e il lancio di imbarcazioni senza danneggiare l’ambiente circostante, motivo per cui è stato chiuso alla navigazione.

I ranger del parco prevedono che i resti del lago saranno visibili fino ad aprile, quando presumibilmente scompariranno del tutto, a meno che non si verifichino altri eventi meteorologici significativi. I visitatori sono invitati a seguire i percorsi designati per evitare di lasciare impronte sui fangosi sali rimasti, che potrebbero compromettere il paesaggio fino al prossimo riempimento del bacino.

Nonostante la sua fine imminente, va sottolineato che l’ultima incarnazione del Lake Manly ha resistito più a lungo di quanto molti si aspettassero. La ranger del Parco Nazionale della Death Valley, Abby Wines, ha dichiarato che la maggior parte delle persone pensava che il lago sarebbe scomparso entro ottobre, ma è stato sorprendente vederlo ancora presente dopo quasi sei mesi. Un arrivederci al prossimo Lake Manly.

Links:

L’articolo Il mistero del lago effimero di Lake Manly nella Death Valley sembra essere il primo su Scienze Notizie.

/ 5
Grazie per aver votato!

Scroll to Top