Il mistero dei fiumi arancioni in Alaska: cosa sta succedendo?

I fiumi e i torrenti dell’Alaska stanno diventando tossici e arancioni.

La ricerca del National Park Service, dell’US Geological Survey, dell’Università della California , Davis e altri, ha scoperto che dozzine di ruscelli e fiumi nelle località remote dell’Alaska sono diventati arancioni , quando una volta erano di un blu limpido e cristallino. Gli scienziati ritengono che ciò potrebbe essere dovuto allo scioglimento del permafrost, secondo quanto riportato nello studio pubblicato su Communications Earth & Environment . Questo perché quando il permafrost si scioglie, rilascia tutti i minerali immagazzinati al suo interno. Questi minerali possono contenere minerali metallici, che potrebbero causare il colore arancione ruggine quando sono esposti all’acqua e all’ossigeno. Lo studio mirava a scoprire di più su cosa sta causando questo colore arancione lattiginoso, da quando l’autore principale Jon O’Donnell, un ecologista dell’Arctic Inventory and Monitoring Network dell’NPS, ha notato il problema nel 2018. “Più volavamo, iniziavamo a notare sempre più fiumi e ruscelli arancioni”, ha detto O’Donnell in una sintesi dei risultati. “Ci sono alcuni siti che assomigliano quasi a un succo d’arancia. Quei corsi d’acqua arancioni possono essere problematici sia in termini di tossicità, ma potrebbero anche impedire la migrazione dei pesci verso le aree di deposizione delle uova.”

Il mistero dei fiumi arancioni in Alaska: cosa sta succedendo?

I ricercatori hanno prelevato campioni da questi corsi d’acqua nel nord dell’Alaska Brooks Range. Hanno riscontrato il problema in 75 località all’interno dell’area di studio. Hanno scoperto che alcuni campioni avevano un livello di pH di 2,3, quando il livello normale è solitamente 8. I livelli di pH misurano l’acidità e la basicità all’interno dell’acqua, con 7 che è la media. Qualunque cosa inferiore a questo indica livelli di acidità più elevati. Da ciò, i ricercatori hanno potuto vedere che i minerali si stavano decomponendo nell’acqua e, nel farlo, rilasciavano metalli. Hanno trovato un alto livello di ferro, nichel, zinco, cadmio e rame nelle acque infette . I ricercatori ritengono che il ferro abbia l’effetto maggiore, contribuendo in gran parte al cambiamento di colore. Ciò è molto preoccupante, poiché queste acque colorate potrebbero avere gravi effetti sull’acqua potabile e sui bacini idrografici dell’Artico nel suo complesso, riporta lo studio. In effetti, la situazione è così grave che il colore arancione brillante può essere visto dallo spazio. “I fiumi colorati sono così grandi che possiamo vederli dallo spazio”, ha detto in una nota Brett Poulin, un assistente professore di tossicologia ambientale alla UC Davis e uno dei ricercatori della ricerca. “Questi devono essere colorati molto per poterli prelevare dallo spazio.”

Sebbene questo studio sia stato avviato nel 2018, in realtà si sono verificati casi di queste acque colorate di arancione prima di questo. Le immagini satellitari studiate dagli autori mostrano i fiumi di questo colore fin dal 2008. “Il problema si sta lentamente propagando nel tempo dalle piccole sorgenti ai fiumi più grandi”, ha affermato Ph.D. ha detto in una nota il candidato Taylor Evinger, che ha anche lavorato alla ricerca. “Quando si verificano problemi o minacce emergenti, dobbiamo essere in grado di comprenderli.” Gli scienziati temono che il problema sia destinato a continuare poiché il cambiamento climatico causa un aumento dello scioglimento del permafrost . “Ci sono molte implicazioni”, ha detto O’Donnell in una nota. “Mentre il clima continua a riscaldarsi, ci aspetteremmo che il permafrost continui a sciogliersi e quindi ovunque ci siano questi tipi di minerali, c’è il rischio che i corsi d’acqua diventino arancioni e si degradino in termini di qualità dell’acqua”. Per questo motivo, i ricercatori sottolineano che è necessario lavorare ancora per comprendere il problema su scala più ampia. Il prossimo passo sarà vedere se questi fiumi e torrenti riusciranno a riprendersi da questa contaminazione.

L’articolo Il mistero dei fiumi arancioni in Alaska: cosa sta succedendo? sembra essere il primo su Scienze Notizie.

/ 5
Grazie per aver votato!

Scroll to Top