Il Giappone ucciderà circa 130.000 polli a causa dell’epidemia di influenza aviaria

La decisione dopo la scoperta di un focolaio di H5N1 in un allevamento.

Le autorità della prefettura di Ehime (Giappone) hanno provveduto a macellare circa 130.000 polli a causa di un’epidemia della diffusione dell’influenza aviaria. L’infezione da virus H5N1, altamente patogeno, è stata registrata in uno degli allevamenti di pollame locali. Successivamente è stata allestita un’area sanitaria entro un raggio di tre chilometri intorno all’azienda agricola e sono stati organizzati punti di disinfezione. Il paese asiatico ha già macellato circa 400.000 polli dall’autunno di quest’anno per cause simili.

Il Giappone ucciderà circa 130.000 polli a causa dell’epidemia di influenza aviaria

L’Influenza aviaria è una malattia infettiva molto contagiosa ed altamente diffusiva, causata da un virus influenzale di ceppo A (orthomyxovirus), che colpisce varie specie di uccelli selvatici e domestici, con sintomi che possono essere lievi o gravi e sistemici con l’interessamento dell’apparato respiratorio, digerente e nervoso. In alcuni casi il virus può essere trasmesso anche agli umani, come è stato dimostrato dal 1997.

Fonte:

https://www.pref.ehime.jp/h35350/toriinfluen-kakunin.html

L’articolo Il Giappone ucciderà circa 130.000 polli a causa dell’epidemia di influenza aviaria sembra essere il primo su Scienze Notizie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.