I misteriosi rumori di Moodus: dal dio Hobomoko alle indagini scientifiche

I misteriosi rumori di Moodus: dal dio Hobomoko alle indagini scientifiche
I rumori sono stati uditi in Connecticut per secoli. (Fotografia LBSimms)

Per secoli, nel sud-centro del Connecticut, le persone hanno udito strani rumori provenire dal sottosuolo. Gli indigeni locali chiamavano l’area Machimoodus, che tradotto significa “il luogo con rumori fastidiosi” nei dialetti algonchini. Il suono inquietante, simile a tuoni, spari o un fruscio, poteva echeggiare nell’area senza preavviso. Col passare del tempo, il nome dell’area è stato abbreviato in Moodus e i rumori sono diventati noti come i rumori di Moodus.

Le tribù indigene locali, tra cui i Wangunk, i Mohegan e i Nehantic, interpretavano i rumori come causati dal dio Hobomoko, creduto risiedesse sotto il Monte Tom. Quando i coloni europei puritani giunsero negli Stati Uniti, anch’essi udirono i rumori inquietanti, talvolta credendo che fossero causati da un Dio scontento.

Il primo resoconto scritto dei rumori risale al 1638, poco dopo un terremoto. Il governatore John Winthrop del Connecticut descrisse il rumore come simile a un tuono continentale o al rumore dei carri a Londra. Scosse tutte le navi nel porto e tutte le isole, durando circa quattro minuti. La terra rimase inquieta per 20 giorni dopo l’evento sismico.

Un resoconto del 1729 confermava che i rumori erano ancora uditi regolarmente nel corso dei secoli. Il reverendo Stephen Hosmer scrisse in una lettera che aveva udito personalmente diversi suoni simili a armi da fuoco in breve tempo. I rumori provenivano da nord, imitando un tuono lento che scuoteva le case e tutto ciò che c’era dentro.

I rumori di Moodus sono continuati fino ai giorni nostri, con segnalazioni anche recenti. Tuttavia, ora sappiamo che non sono causati da un dio arrabbiato. Negli anni ’80, il governo degli Stati Uniti ha commissionato un’indagine sui suoni, preoccupato per possibili attività sismiche che potrebbero influenzare la vicina centrale nucleare di Haddam Neck.

Il rapporto ha rivelato che i rumori sono generati da spostamenti sismici di un’area di crosta insolitamente fragile, probabilmente amplificati da cavità e fratture nella roccia circostante. Tuttavia, rimangono ancora misteri sui rumori. Secondo il professore di scienze della terra all’Università del Connecticut, Robert Thorson, c’è un elemento tettonico a Moodus che crea i rumori, insieme a un aspetto acustico che li amplifica o modifica, senza una risposta definitiva sulla causa di entrambi.

Thorson ha chiarito che i rumori e i piccoli terremoti associati non sono indicatori di un imminente grande terremoto nell’area. Le faglie di rift che un tempo caratterizzavano la regione sono scomparse, sostituite da uno stress di compressione. Quindi, non vi è motivo di preoccupazione per un evento sismico di grande entità nel futuro prossimo.

Links:

L’articolo I misteriosi rumori di Moodus: dal dio Hobomoko alle indagini scientifiche sembra essere il primo su Scienze Notizie.

/ 5
Grazie per aver votato!

Scroll to Top