Herpes labiale: cause, sintomi e fattori genetici

Herpes labiale: cause, sintomi e fattori genetici

Inizia con un formicolio e prima che tu te ne accorga stai di nuovo cercando la crema antivirale. (Julia Zavalishina/Shutterstock.com)

Cos’è l’herpes labiale?

L’herpes labiale sono vesciche che si formano sul viso, spesso intorno all’area delle labbra. Nel corso di circa 10 giorni, la vescica si formerà, si aprirà e si formerà una crosta. Sebbene di solito non siano pericolosi, gli herpes labiali possono essere dolorosi e irritanti. Sono anche altamente contagiosi, motivo per cui è fondamentale evitare di baciare e fare sesso orale fino a quando la ferita non si è rimarginata e lavarsi le mani dopo aver toccato l’area.

Questo è particolarmente importante nel caso dei neonati e dei bambini piccoli. Se qualcuno con un herpes labiale attivo bacia un bambino, c’è la possibilità che possa trasmettere il virus dell’herpes al piccolo, causando un’infezione che può essere potenzialmente letale a causa del loro sistema immunitario non ancora sviluppato.

Ma nonostante i migliori sforzi delle persone, l’HSV-1 è un cliente difficile. È diventato così comune nella popolazione adulta perché molte persone semplicemente non si rendono conto di averlo e lo diffondono senza saperlo.

Cosa causa l’herpes labiale?

Una volta che hai l’HSV-1 all’interno delle tue cellule, non puoi liberartene. Gran parte del tempo, rimane inattivo in gruppi di cellule nervose, ma vari fattori possono innescarne l’attivazione.

Questi fattori saranno diversi per persone diverse, ma quelli comuni includono:

  • Un’altra malattia, un infortunio o un intervento chirurgico
  • Trattamento medico che indebolisce il sistema immunitario, come la chemioterapia per il cancro
  • Esposizione al sole
  • Stress
  • Mestruazioni

Non tutti coloro che sono portatori di HSV-1 avranno herpes labiali. Fino a poco tempo fa, gli scienziati non sapevano perché fosse così, ma ora sembra che la ricerca mostri che potrebbe dipendere dai tuoi geni.

Gli herpes labiali sono genetiche?

Gli herpes labiali non sono genetiche nel modo in cui potremmo pensare a una malattia genetica – condizioni che vengono trasmesse dai genitori ai loro figli attraverso mutazioni genetiche, come la fibrosi cistica o l’emofilia. Ma ciò non significa che i tuoi geni non svolgano un ruolo.

La ricerca suggerisce che i pochi sfortunati che sviluppano herpes labiali ricorrenti dopo l’infezione da HSV-1 hanno fattori geneticamente predeterminati che influenzano la capacità del loro sistema immunitario di rispondere al virus.

In una lettera pubblicata nel Journal of Infectious Disease nel 2008, due ricercatori hanno descritto i dati che avevano raccolto dieci anni prima che suggerivano che il gene per una proteina chiamata apolipoproteina E-ε4 – più spesso associata alla malattia di Alzheimer – è legato al rischio di herpes labiale.

Nel 2013, gli scienziati hanno analizzato migliaia di geni e identificato diversi che aiutano il sistema immunitario a difendersi dall’attivazione dell’HSV-1. Uno di questi geni, IL28b, è stato trovato mutato nei pazienti affetti da herpes labiali.

Un altro studio del 2014 ha descritto un gene che è stato utilmente chiamato Gene di Suscettibilità all’Herpes Labiale-1, che sembra fare esattamente ciò che dice. Piccole variazioni nella sequenza di questo gene possono influenzare se qualcuno è più o meno incline a contrarre frequenti herpes labiali una volta infettato da HSV-1.

Ricerche genetiche recenti sono state in grado di approfondire anche la storia dell’HSV-1 negli esseri umani, con uno studio che suggerisce che probabilmente tutto è iniziato quando abbiamo cominciato a baciarci l’un l’altro.

“Qualcosa è successo circa cinquemila anni fa che ha permesso a un ceppo di herpes di sopraffare gli altri, forse un aumento delle trasmissioni, che potrebbe essere stato collegato ai baci”, ha spiegato la co-autrice dello studio, la dott.ssa Christiana Scheib, in una dichiarazione all’epoca.

Il primo bacio registrato negli esseri umani risale a 4.500 anni fa, ma non possiamo dire con certezza che i nostri antenati non si stessero baciando prima di allora.

“In effetti, la ricerca sui bonobo e sui cimpanzé, i parenti viventi più stretti degli esseri umani, ha dimostrato che entrambe le specie si baciano”, ha detto la dott.ssa Sophie Lund Rasmussen, co-autrice di un articolo sulla storia del bacio, in una dichiarazione del 2023.

Rasmussen e il primo autore Troels Pank Arbll hanno poi spiegato nel loro articolo che, per quanto possa sembrare una spiegazione convincente, è probabilmente un passo troppo avanti attribuire tutta la nostra miseria degli herpes labiali a un aumento degli antichi baci alle tonsille.

È una verità scomoda che quasi tutti noi saremo esposti all’HSV-1 ad un certo punto. Per una sfortunata parte di persone, ciò significa una vita a dover affrontare il fastidio periodico di un herpes labiale – e per la maggior parte di loro, come gli scienziati continuano a esplorare, è probabile che i loro geni ne siano responsabili.

Tutti gli articoli “spiegativi” sono confermati da verificatori di fatti per essere corretti al momento della pubblicazione. Il testo, le immagini e i collegamenti possono essere modificati, rimossi o aggiunti in seguito per mantenere le informazioni aggiornate.

Links: nhs.ukoup.comnature.complos.orgnih.govac.ukku.dkscience.org

L’articolo Herpes labiale: cause, sintomi e fattori genetici sembra essere il primo su Scienze Notizie.

/ 5
Grazie per aver votato!

Scroll to Top