Gli animali e le superstizioni: credenze irrazionali nel regno animale

Gli animali e le superstizioni: credenze irrazionali nel regno animale

Gli esseri umani certamente hanno una serie di comportamenti insoliti che potremmo definire superstiziosi, ma gli animali hanno anche i loro atti superstiziosi? (Gagarin Iurii/Shutterstock.com)

Le superstizioni sono comportamenti irrazionali che molte persone praticano, come evitare di calpestare le crepe nel marciapiede o passare sotto una scala per paura della sfortuna. Ma le superstizioni sono unicamente umane o anche altre creature possono avere credenze irrazionali? Non è facile dirlo con certezza, ma ci sono alcune prove che suggeriscono che anche gli animali possano avere superstizioni.

Prima di addentrarci nella discussione sugli animali superstiziosi, è importante chiarire che quando parliamo di superstizioni, ci riferiamo a comportamenti umani che sono legati a credenze culturali e storiche più ampie sul mondo. Ad esempio, la paura del numero 13 o il portare un amuleto fortunato sono esempi di superstizioni umane che derivano da tradizioni popolari.

Tuttavia, se definiamo la superstizione come l’apprendimento di un’associazione causale tra due eventi quando in realtà non c’è alcuna causalità, allora qualsiasi specie in grado di apprendere collegamenti causali può generare una superstizione. Ad esempio, se una specie di prede associa il rumore del vento a un predatore, anche se non sono realmente collegati, potrebbe sviluppare una superstizione.

Le superstizioni sono un meccanismo di controllo che si basa sull’esecuzione di azioni specifiche o rituali che in realtà non hanno alcuna influenza sulla realtà. Questo tipo di comportamento può essere osservato anche nel regno animale. Gli animali possono apprendere relazioni causali e identificare i pericoli prima che accadano. Ad esempio, se vedono nuvole, sanno che potrebbe piovere, o se sentono un rumore forte, sanno che potrebbe esserci un pericolo imminente.

Un esempio famoso di animali superstiziosi è quello dei piccioni. In un esperimento condotto nel 1948, è stato dimostrato che i piccioni possono sviluppare comportamenti superstiziosi. Alcuni piccioni affamati sono stati alimentati a intervalli specifici ogni giorno, e alcuni di loro hanno sviluppato comportamenti strani, come ripetere le stesse azioni. Questi piccioni credevano che questi movimenti e azioni specifiche li ricompensassero con il cibo.

Tuttavia, l’interpretazione di questo comportamento come superstizione è stata messa in discussione, poiché potrebbe essere una reazione naturale degli uccelli alla ricerca di cibo. Nonostante ciò, sono stati identificati comportamenti superstiziosi in altre specie, come oranghi, ratti e cani.

Un altro fenomeno simile alle superstizioni che gli esseri umani e alcuni primati potrebbero condividere è il “hot hand bias”, che descrive la tendenza a credere che una serie di successi porterà a ulteriori successi. Questa credenza è riscontrata nei giocatori d’azzardo e potrebbe essere presente anche in alcune scimmie.

In uno studio condotto su scimmie rhesus, è stato dimostrato che queste scimmie continuavano a seguire le azioni che si adattavano alla loro serie vincente, anche quando le opportunità di apprendere e cambiare le loro azioni erano presenti. Questo comportamento potrebbe essere spiegato dal fatto che le scimmie e altre scimmie adottano il “hot hand bias” in specifici contesti di ricerca di cibo.

Anche se non è facile identificare se animali specifici manifestino credenze superstiziose specifiche, è chiaro che gli esseri umani hanno da tempo idee su animali specifici come segni di sfortuna e cattivo presagio. Queste connessioni culturali negative hanno contribuito a rendere molti animali vulnerabili.

In conclusione, mentre le superstizioni sono principalmente un comportamento umano, ci sono prove che suggeriscono che anche gli animali possano avere credenze irrazionali. Tuttavia, è difficile identificare con certezza se gli animali manifestino credenze superstiziose specifiche. Possiamo sicuramente cercare di educarci per evitare che le nostre azioni diventino pericolose, sia per noi stessi che per gli animali.

Links:

L’articolo Gli animali e le superstizioni: credenze irrazionali nel regno animale sembra essere il primo su Scienze Notizie.

/ 5
Grazie per aver votato!

Scroll to Top