Freddo estremo in Russia: auto arrivano congelate a Vladivostok

Le temperature estreme e i forti venti hanno prodotto una spessa coltre di ghiaccio sulle auto.

Sono diventate virali le immagini di una nave cargo con decine di auto, giunta a Vladivostok, nella Russia orientale, dopo essere partita dalla Corea del Sud. Le rigide condizioni meteorologiche incontrate verso la parte finale dalla nave, ha prodotto uno spesso strato di ghiaccio, con danni gravi, sia all’esterno che all’interno delle vetture.

La maggior parte delle auto risultano praticamente “gelate” per il clima rigido con forte vento e temperature di diciannove gradi al di sotto dello zero. In particolare l’acqua del mare, spinta dal vento, ha bagnato le auto congelandosi subito dopo. Per Pyotr Osichansky, capitano della nave: “È dicembre e il mare è spesso agitato e ventoso. L’acqua viene schizzata a bordo trasformandosi in una coltre di ghiaccio. In questo periodi i venti sono molto più potenti del solito.” In tanti sono accorsi durante il sollevamento con la gru delle auto congelate.

L’articolo Freddo estremo in Russia: auto arrivano congelate a Vladivostok sembra essere il primo su Scienze Notizie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.