Ercole, il ragno imbuto di Sydney più grande mai trovato

Ercole, il ragno imbuto di Sydney più grande mai trovato

A (very brave) member of the public handed the spider in to join the antivenom program. (Australian Reptile Park)

Girate lo sguardo altrove, aracnofobi. Qui a IFLScience crediamo che anche i più timorosi aracnofobi possano essere superati dall’orrore provocato da una piccola parte dell’ecologia o del comportamento dei ragni, ma questo potrebbe essere un passo troppo avanti. Ecco Ercole, il più grande esemplare maschio mai trovato di ragno imbuto di Sydney (Atrax robustus). Non solo misura quasi 8 centimetri (3 pollici) da un piede all’altro, ma è anche uno dei più letali al mondo.

Ercole è stato trovato a circa 80 chilometri (50 miglia) a nord di Sydney ed è stato portato in un ospedale locale. Il team del Parco dei Rettili Australiano lo ha raccolto e ha presto capito che l’esemplare era il ragno più grande mai ricevuto da un membro del pubblico in Australia. La lunghezza enorme di Ercole, di 7,9 centimetri da un piede all’altro, supera il precedente detentore del record del 2018, “Colosso”, al primo posto del parco.

“Siamo abituati a ricevere ragni imbuto piuttosto grandi donati al parco, tuttavia ricevere un ragno imbuto maschio così grande è come vincere alla lotteria”, ha detto Emma Teni, custode dei ragni al Parco dei Rettili Australiano, in una dichiarazione inviata a IFLScience.

Il Museo Australiano descrive i ragni imbuto di Sydney come tipicamente lunghi tra 1 e 5 centimetri (0,4-2 pollici), con le femmine di solito più piccole dei maschi e molto meno tossiche. Sono notoriamente aggressivi, con grandi zanne, e si alzano in piedi quando minacciati. Questi ragni vivono in tane e si precipitano fuori per catturare piccoli lucertole, scarabei e altri invertebrati che poi consumano all’interno delle loro tane.

Sono tra le specie più velenose dell’Australia, con un morso in grado di uccidere una persona in soli 15 minuti. Secondo l’Università di Melbourne, ci sono stati 13 decessi registrati a causa di questi ragni; tuttavia, dallo sviluppo di un antiveleno nei primi anni ’80, non sono stati registrati decessi.

Il Parco dei Rettili Australiano ha dichiarato che aggiungerà Ercole al loro programma di antiveleno, che prevede di “mungere” il ragno mentre il veleno viene estratto e utilizzato per creare l’antidoto.

“Le persone possono portare qualsiasi ragno imbuto raccolto al Parco dei Rettili stesso”, ha spiegato Teni. “Tuttavia, se non possono raggiungerci, abbiamo zone di consegna in giro per Sydney, Central Coast e Newcastle e tutte le strutture sono fornite di un kit di sicurezza per ragni per ospitare i ragni fino a quando il personale del Parco dei Rettili Australiano può venire a prenderli ogni settimana”.

Il Parco dei Rettili Australiano è l’unico parco in Australia a “mungere” i ragni imbuto per produrre l’antiveleno. Suggeriscono che questa pratica potrebbe salvare fino a 300 vite ogni anno. “Avendo un ragno imbuto maschio di questa dimensione nella nostra collezione, la sua produzione di veleno potrebbe essere enorme, dimostrandosi incredibilmente preziosa per il programma di veleno del parco”, ha continuato Teni.

In altre notizie sui ragni, una specie scomparsa da 92 anni è stata riscoperta “ballando il tip tap” in Portogallo e – solo per spaventarvi ancora di più – il sangue umano è un afrodisiaco per una specie di ragno…

Links: com.aufacebook.comaustralian.museumedu.au

L’articolo Ercole, il ragno imbuto di Sydney più grande mai trovato sembra essere il primo su Scienze Notizie.

/ 5
Grazie per aver votato!

Scroll to Top