Elicottero con 16 persone a bordo precipita nel lago Kuril e si inabissa: almeno 8 morti e 2 feriti

Dramma per un gruppo di turisti decollato a bordo di un elicottero nella regione orientale russa della Kamchatka. Il velivolo è precipitato e, come confermato dai media locali, otto delle persone presenti a bordo sono morte mentre due sono rimaste ferite. Secondo quanto rilevato a bordo del Mi-8 si erano imbarcati in tutto tredici turisti insieme a tre membri dell’equipaggio: intorno alle 0.50 locali i servizi di soccorso hanno ricevuto la segnalazione urgente di un atterraggio di emergenza nella regione del lago Kuril, all’interno della riserva di Kronotsky nella penisola russa della Kamchatka. Qui il velivolo della compagnia Vityaz-Aero era precipitato provocando il decesso di otto persone. Le altre otto sono invece state tratte in salvo: al momento non si conoscono nè le cause dell’incidente nè le condizioni dei feriti.

Da quanto si apprende tra i turisti era presente anche un bambino e come sottolineato dal governo locale in una nota l’elicottero sarebbe precipitato proprio nel lago Kuril. Le operazioni di emergenza sono condotte dai soccorritori del ministero russo di concerto con i sommozzatori. Ma recuperare i corpi potrebbe non essere facile: le attrezzature delle quali i sommozzatori sono dotati consentono infatti di arrivare a non più di 20 metri di profondità ma stando ai primi rilievi l’elicottero si troverebbe ad almeno un centinaio di metri. “La profondità dell’allagamento del velivolo e’ superiore a 100 metri, i sommozzatori del servizio subacqueo dispongono di attrezzature per lavorare sino a 20 metri di profondita’”, ha confermato il ministero delle Emergenze. La sede operativa del Territorio della Kamchatka prenderà a breve tutte le decisioni del caso.

L’articolo Elicottero con 16 persone a bordo precipita nel lago Kuril e si inabissa: almeno 8 morti e 2 feriti sembra essere il primo su Scienze Notizie.