Due ippopotami positivi al COVID in Belgio. È il primo caso al mondo

Lo zoo di Anversa ha osservato come gli animali “non mostrino sintomi a parte il naso che cola”. Gli assistenti sono risultati negativi.

Lo zoo della città belga di Anversa ha comunicato, questo venerdì, che una coppia di ippopotami sotto la loro cura ha contratto il coronavirus. Se confermata la notizia potrebbe rappresentar il primo contagio registrato tra gli ippopotami. “Hermien e Imani sono risultati positivi al covid-19 – spiegano in un comunicato gli addetti allo zoo , ha aggiunto sul suo account Facebook. ”Nonostante la loro positività, gli animali non hanno sintomi a parte il naso che cola”.

Due ippopotami positivi al COVID in Belgio. È il primo caso la mondo

L’istituto ha precisato che il recinto con entrambi gli esemplari rimarrà chiuso ai visitatori fino a quando i due animali non risulteranno negativi al test. I due ippopotami “saranno osservati più da vicino dai loro custodi, che adotteranno misure di sicurezza ancora più severe”. “I loro caregiver sono già risultati negativi e nessuno di loro ha recentemente contratto la malattia“, hanno aggiunto. “Per quanto ne so si tratta della prima infezione registrata tra questa specie – ha spiegato il veterinario Francis Vercammen. In tutto il mondo – ha aggiunto – il virus ha contagiato molte scimmie e gatti“. In effetti non è chiaro come gli animali infettati abbiano contratto il virus. La scoperta è avvenuta in modo del tytto casuale, spiega AP. Vercammen che ha raccontato di analizzare il liquido denso che usciva dalle narici degli ippopotami per curiosità, con il risultato davvero sorprendente.

L’articolo Due ippopotami positivi al COVID in Belgio. È il primo caso al mondo sembra essere il primo su Scienze Notizie.