Drive quantistico scomparso nello spazio: il satellite Barry-1 perduto

Drive quantistico scomparso nello spazio: il satellite Barry-1 perduto
Il contatto con il cubesat Barry-1 è stato perso dopo due mesi di operazioni. (Vadim Sadovski/Shutterstock.com)

Un drive quantistico sperimentale è scomparso e si presume perso nello spazio, dopo che il team ha perso comunicazione con il satellite che avrebbe dovuto spostare. 

Rogue Space Systems ha lanciato il satellite Barry-1 in orbita nel novembre 2023, facendolo salire a bordo del razzo SpaceX Falcon 9. Sfortunatamente, la prima missione spaziale dell’azienda non è andata come previsto.

“Abbiamo avuto problemi continui al sistema di alimentazione del bus durante la fase di lancio e orbita iniziale (LEOP)”, ha spiegato il team in un aggiornamento, “e dopo due mesi di operazioni, verso la fine di LEOP, abbiamo perso comunicazione con il satellite”.

Secondo il team, il contatto è stato perso prima che potessero testare il loro controverso drive IVO, chiamato così in onore della IVO Ltd che lo ha sviluppato. Il piano era di spostare il cubesat utilizzando il drive IVO, dimostrando che poteva fornire spinta.

Il drive è presentato come un “drive senza reazione”, un dispositivo ipotetico che causa spinta senza propellente. Un tale dispositivo sarebbe rivoluzionario, aiutandoci a raggiungere destinazioni lontane nello spazio più velocemente e senza enormi quantità di propellente. 

Ci sono stati tentativi di creare tali dispositivi, con alcuni come l’EmDrive che affermano di aver prodotto una piccola quantità di spinta. Ma tali dispositivi sono altamente controversi in quanto sembrano violare la legge di conservazione del momento e l’azione e reazione. Squadre successive che hanno cercato di replicare la misteriosa spinta creata dall’EmDrive hanno scoperto che tutto poteva essere spiegato con la fisica normale e un effetto termico.

“Con l’aiuto di una nuova struttura di scala di misurazione e diversi punti di sospensione dello stesso motore, siamo stati in grado di riprodurre forze di spinta apparenti simili a quelle misurate dal team della NASA, ma anche di farle scomparire mediante una sospensione a punto”, ha spiegato il team al sito web tedesco GrenzWissenschaft-Aktuell

“Quando l’EmDrive viene alimentato, il motore si riscalda. Ciò provoca anche la deformazione degli elementi di fissaggio sulla scala, facendo spostare la scala verso un nuovo punto zero. Siamo stati in grado di prevenire ciò in una struttura migliorata. Le nostre misurazioni smentiscono tutte le affermazioni dell’EmDrive almeno di 3 ordini di grandezza.”

IVO è taciuto su come funziona il loro drive, anche se affermazione che può produrre 52 millinewton di spinta per 1 watt di elettricità. Affermazioni straordinarie richiedono prove straordinarie e, con il drive IVO perso nello spazio e le leggi della fisica che continuano a fare il loro corso, sembra improbabile che le otterremo a breve. 

L’articolo Drive quantistico scomparso nello spazio: il satellite Barry-1 perduto sembra essere il primo su Scienze Notizie.

/ 5
Grazie per aver votato!

Scroll to Top