C’è un misterioso ciclo dell’acqua in Amazzonia di cui sappiamo a malapena qualcosa

Il più grande tratto di foresta pluviale tropicale rimasto sulla Terra è mantenuto in vita da un complesso ciclo dell’acqua che stiamo appena iniziando a comprendere. Eppure le nostre attività stanno cambiando la situazione prima che possiamo vedere il quadro completo, rileva un nuovo rapporto.

I fiumi e gli affluenti della foresta amazzonica contengono circa un quinto dell’acqua dolce della Terra, nutrendo una straordinaria varietà di mammiferi, uccelli, piante e anfibi. Aiuta inoltre a sostenere i 47 milioni di persone nella regione del bacino circostante che comprende foreste montane, zone umide e sistemi fluviali in nove paesi del Sud America . Il complesso sistema idroclimatico che sostiene questa regione si collega tra le montagne delle Ande, le pianure amazzoniche e l’Oceano Atlantico (il percorso AAA), facendo circolare le molecole d’acqua dalla superficie terrestre nell’aria e viceversa. I ricercatori hanno precedentemente confrontato questo sistema con una pompa che ricicla l’umidità , supportando le precipitazioni regionali. “Fino ad ora, la maggior parte degli sforzi di ricerca e conservazione si sono concentrati sul bioma della foresta pluviale terrestre, ma la persistenza della foresta pluviale dipende dal percorso AAA”, sottolineano Claire Beveridge e colleghi dell’idrologa della Florida International University nella loro analisi . Questo ciclo multidirezionale dell’acqua non solo fornisce la pioggia, ma sposta anche il suolo: dalle montagne delle Ande, attraverso i fiumi, nelle foreste e infine nell’oceano. Queste ondate di nutrienti che si riversano con l’acqua aiutano a sostenere gli habitat terrestri e acquatici densamente popolati e altamente diversificati. Il percorso AAA fornisce circa il 40% dell’input di sedimenti dell’Atlantico, contribuendo a molti cicli dei nutrienti oceanici . “Il pennacchio del Rio delle Amazzoni si estende per diverse migliaia di chilometri nell’Oceano Atlantico, e la sua composizione lo rende vitale per l’equilibrio dei nutrienti dell’oceano e per il sequestro dell’anidride carbonica”, scrivono i ricercatori . Sebbene l’Amazzonia abbia sempre attraversato cicli di inondazioni e siccità grazie ai modelli climatici naturali di El Niño e La Niña, questi cicli non rappresentano più pienamente tutti i cambiamenti osservati. Le temperature stanno aumentando, soprattutto nel sud della regione, causando oscillazioni più estreme del sistema AAA. Ciò ha portato inondazioni record al nord e allungato i periodi di siccità e le stagioni degli incendi, aumentando il rischio di scioglimento dei ghiacciai sulle Ande.

C’è un misterioso ciclo dell’acqua in Amazzonia di cui sappiamo a malapena qualcosa

Anche la deforestazione e altri cambiamenti nella copertura del suolo stanno influenzando il sistema AAA e esacerbando il cambiamento climatico in un pericoloso circolo vizioso. “I cambiamenti combinati lungo il percorso AAA e i loro impatti cumulativi si stanno verificando a velocità più elevate di quelle che i sistemi socio-ecologici possono adattarsi, minacciando la loro resilienza ”, avvertono Beveridge e il suo team. I ricercatori sollecitano ulteriori indagini sul percorso AAA, un arresto immediato della deforestazione e programmi di ripristino per riparare le aree vulnerabili. Mantenere umido il bacino amazzonico è fondamentale anche per gli sforzi globali volti a mitigare il cambiamento climatico . “In questo secolo, c’è stato un enorme aumento nel numero e nell’estensione delle aree protette come i parchi nazionali, le riserve e i territori indigeni riconosciuti ufficialmente in Amazzonia, ma in realtà l’attenzione si è concentrata sulle foreste e sugli ecosistemi terrestri”, afferma la FIU freshwater . scienziato Anderson. “È giunto il momento di estendere il sostegno alla conservazione ai sistemi di acqua dolce come i fiumi”. Questa ricerca è stata pubblicata su PNAS .

L’articolo C’è un misterioso ciclo dell’acqua in Amazzonia di cui sappiamo a malapena qualcosa sembra essere il primo su Scienze Notizie.

/ 5
Grazie per aver votato!

Scroll to Top