Cane scomparso da 4 mesi trovato ancora vivo sotto 1,5 metri di neve

Quando un cane scompare non bisogna mai perdere le speranze di ritrovarlo vivo. Grazie alla loro resistenza possono sopravvivere davvero a lungo proprio come accaduto vicino a South Lake Tahoe, in California, dove un cane, incrocio con un pitbull, era scomparso da quattro mesi ed è stato ritrovato ancora vivo sotto a 1,5 metri di neve per poi riunirsi con il suo proprietario. Russ, questo il nome dell’animale, era stato ormai ritenuto morto dai suoi padroni che lo avevano perso durante l’incendio Caldor nell’agosto 2021, con conseguente evacuazione delle abitazioni nelle montagne della California settentrionale. Nella fretta di fuggire dalla zona il proprietario non ha potuto cercarlo ma ne ha denunciato la scomparsa.

A dicembre uno sciatore ha avvistato l’animale nella neve alta vicino a Twin Peaks, a ovest di South Lake Tahoe, e ha inviato una segnalazione che ha dato il via ad un lungo e frenetico sforzo per salvarlo. Il cane è stato trovato incapace di muoversi e ringhiava a chi si avvicinava troppo, come raccontato su facebook dall’organizzazione no profit Tahoe PAWS e TLC 4 Furry Friends. Un ufficiale dei servizi animali della contea di El Dorado è stato avvisato, ma non è stato in grado di accedere all’area a causa dell’altezza della neve e del terreno ripido: sono dunque intervenuti i volontari con indosso le ciaspole e utilizzando una slitta per portare l’attrezzatura. Il cane è stato tratto in salvo, messo su una slitta e portato da un veterinario. Il proprietario non poteva crederci quuando gli è stato detto che Russ era vivo.

L’articolo Cane scomparso da 4 mesi trovato ancora vivo sotto 1,5 metri di neve sembra essere il primo su Scienze Notizie.