Benevento: colossale incendio in fabbrica, nube tossica invade provincia di Napoli e Caserta

Scuole chiude nel comune di Airola. Le autorità: ‘chiudetevi in casa’.

Un colossale rogo è divampato, nel tardo pomeriggio di ieri, nello stabilimento di Sapa, una compagnia che produce componenti in plastica per settore automotive, nel comune di Airola nel beneventano. Il fuoco ha distrutto un deposito di plastica e provocato forti esplosioni. Un’enorme colonna di fumo si è sollevata dal luogo dell’incendio avvolgendo buona parte della Valle Caudina e giungendo anche in provincia di Napoli e Caserta. Giunti sul posto le squadre dei Vigili del Fuoco del comando provinciale del capoluogo sannita, anche se l’entità delle fiamme richiede l’intervento di rinforzi anche da altre province. Le fiamme non hanno provocato feriti perché divampate in un’area della compagnia usata come deposito e dalla quale si sono allontanati gli operai.

L’aria, del tutto irrespirabile, ha spinto i sindaci dei comuni dell’area ad emettere avvisi di allerta per la popolazione invitando gli abitanti a chiudersi nelle proprie abitazioni chiudendo le finestre, anche se in tanti si sono allontanati dalle proprie case. Non usa mezzi termini il Vicesindaco di Airola che descrive la situazione come “drammatica”. Intanto tutte le scuole rimarranno chiuse mentre le autorità hanno consigliato di limitare il consumo di frutta. Giunti sul luogo, gli esperti dell’Arpac di Benevento sono al lavoro per effettuare le indagini ambientali prelevando, nei pressi del sito, campionatori passivi a simmetria radiale, per individuare le concentrazioni di COV in aria mentre nei prossimi giorni saranno prelevati campioni del suolo lungo la direzione della colonna di fumo per valutare l’entità del danno.

L’articolo Benevento: colossale incendio in fabbrica, nube tossica invade provincia di Napoli e Caserta sembra essere il primo su Scienze Notizie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.