Alternare le braccia per i vaccini COVID-19 potrebbe migliorare la risposta immunitaria

Alternare le braccia per i vaccini COVID-19 potrebbe migliorare la risposta immunitaria
Ha il potenziale per essere un modo semplice per potenziare l’efficacia dei vaccini COVID-19. (BaLL LunLa/Shutterstock.com)

I ricercatori sono sempre alla ricerca di modi per rendere i vaccini più efficaci, ma l’ultima scoperta è un po’ insolita. Secondo uno nuovo studio, alternare le braccia quando si ricevono le prime due dosi di un vaccino COVID-19 può migliorare modestamente la risposta immunitaria del corpo.

L’impatto potenziale del cambio di braccio per i vaccini multi-dose è da tempo oggetto di ricerca, sebbene con risultati contrastanti. Ricercatori dell’Oregon Health & Science University hanno cercato di superare i limiti di questi studi precedenti, reclutando un ampio campione di persone e monitorando le loro risposte immunitarie per un periodo più lungo.

Dopo aver ricevuto due dosi di un vaccino COVID-19, il team ha seguito 947 partecipanti per poco più di un anno, raccogliendo campioni di sangue in vari momenti e analizzandoli per il livello di anticorpi contro il SARS-CoV-2.

Si è scoperto che coloro che avevano ricevuto la seconda dose nell’altro braccio avevano livelli più alti di anticorpi nel sangue rispetto a coloro che l’avevano ricevuta nello stesso braccio, con l’effetto che aumentava nel tempo. La migliore risposta è stata evidente tre settimane dopo la seconda dose e, entro 14 mesi dalla vaccinazione, l’aumento era di 1,4 volte.

Lo studio ha anche diviso 108 persone in 54 coppie, abbinandole in base all’età, al sesso e al tempo tra le vaccinazioni. Una persona della coppia ha ricevuto le due dosi in un braccio, mentre l’altra le ha ricevute in entrambi. Sebbene non sembrasse esserci molta differenza due settimane dopo la seconda dose, dopo tre settimane coloro che avevano ricevuto le dosi in braccia alternate hanno mostrato livelli significativamente più alti di anticorpi SARS-CoV-2.

Non è del tutto chiaro perché ciò accada, anche se i ricercatori pensano che possa avere qualcosa a che fare con l’attivazione di nuove risposte immunitarie nei diversi linfonodi di ciascun braccio. “Cambiando braccio, si ha fondamentalmente la formazione di memoria in due posizioni anziché una”, ha spiegato l’autore principale Marcel Curlin in una dichiarazione.

I risultati dello studio sono in contrasto con uno studio pubblicato l’anno scorso che suggeriva che i richiami nello stesso braccio potrebbero essere il metodo più efficace. Tuttavia, va notato che lo studio precedente ha esaminato solo la risposta immunitaria a due settimane, non a tre, il che potrebbe spiegare perché non hanno riscontrato lo stesso effetto.

Sebbene l’effetto osservato nello studio attuale sia significativo, ci sono state diverse risposte, che vanno da un aumento di 1,3 a 4 volte. Tuttavia, Curlin ha affermato che “qualsiasi miglioramento incrementale potrebbe salvare molte vite”.

Si spera che la migliore risposta immunitaria osservata in questo particolare studio possa essere riscontrata anche in altri vaccini multi-dose, anche se il team ha avvertito che ulteriori ricerche sarebbero necessarie sia per questi che per i vaccini COVID-19 prima che possano essere formulate raccomandazioni cliniche ufficiali.

“Al momento non sto facendo raccomandazioni, perché dobbiamo capire meglio tutto questo”, ha detto Curlin al The New York Times. “[Ma] tutte le cose essendo uguali, dovremmo considerare di alternare i bracci.”

Lo studio è stato pubblicato sul Journal of Clinical Investigation.

L’articolo Alternare le braccia per i vaccini COVID-19 potrebbe migliorare la risposta immunitaria sembra essere il primo su Scienze Notizie.

/ 5
Grazie per aver votato!

Scroll to Top